Taste - Sapori mediterranei

In crisi di astinenza aggredisce il medico, in manette 38enne

Adriano Fera è già noto alle forze dell'ordine per diversi atti di violenza dovuti al suo stato di alterazione psichica

Federica D'Ambro

Nella serata di ieri 27 gennaio, a Battipaglia, i Carabinieri della locale Compagnia hanno tratto in arresto il tossicodipendente Adriano Fera, 38enne del posto, in ottemperanza all’Ordinanza di applicazione provvisoria della misura di sicurezza del ricovero in REMS (Residenza per l’Esecuzione di Misura di Sicurezza) emessa, il 19 gennaio 2016, dall’Ufficio del G.I.P. del Tribunale di Salerno.
Il provvedimento scaturisce dall’esito di articolata attività investigativa, condotta dai militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Battipaglia, che ha consentito di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a carico del tossicodipendente il quale, il 21 novembre 2015, in preda ad una crisi di astinenza ed al fine di ottenere l’indebita prescrizione di psicofarmaci, danneggiava i locali del Dipartimento di Salute Mentale di Battipaglia, aggredendo, con calci e pugni, il medico e gli infermieri di turno, costringendoli a ricorrere alle cure dei colleghi del pronto soccorso dell’ospedale “Santa Maria della Speranza” di questo centro.
Il Fera, inoltre, il successivo 8 dicembre, sempre in evidente alterazione psichica dovuta al suo stato di tossicodipendente, si scagliava, con un oggetto appuntito, contro la guardia giurata in servizio presso il nosocomio battipagliese, per avergli impedito l’accesso alla struttura attraverso un varco non consentito, procurandogli gravi lesioni al volto.
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto al centro REMS di Mondragone.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.