Taste - Sapori Mediterranei

Il prete anticamorra Don Aniello Manganiello visita l’associazione “La Solidarietà”di Fisciano

Il parroco anticamorra di Scampia fa visita all'associazione "La Solidarietà" a Lancusi, dando il via ad un percorso condiviso

Gianni Fiorito

Don Aniello Manganiello è il parroco fondatore dell’Associazione “Ultimi contro le mafie e per la legalità” che ha presidi in molte regioni italiane. Don Aniello è un parroco di Scampia, garante del Premio Nazionale Paolo Borsellino, educatore per i giorni, baluardo di tante attività a favore di tutte le persone disagiate, scrittore e divulgatore della cultura della legalità e della battaglia anticamorra. Durante la pandemia e la crisi socio-economica, il parroco di Scampia ha lanciato la sua crociata contro la camorra che sta sfruttando la disperazione di imprenditori ed esercenti per i propri sporchi tornaconti.

La visita

Don Aniello oggi ha deciso di far visita alla sede dell’Associazione di Volontariato “La Solidarietà” di Fisciano, presieduta da Alfonso Sessa, che con tanti volontari quotidianamente è impegnati nella lotta all’emergenza sanitaria e in tanti altri ambiti relativi al sostegno dei più bisognosi.  “La visita di don Aniello Manganiello presso la sede del nostro sodalizio – ha detto il Presidente Sessa – ci ha onorato. Una personalità di spicco, la cui forza trae origine da una ferrea volontà di offrire aiuto e sostegno agli ultimi. I valori che custodisce don Aniello sono gli stessi che persegue la nostra associazione, soprattutto grazie all’instancabile lavoro messo quotidianamente in campo dai nostri volontari, che nel loro operare cercano di stare vicino alle persone con maggiore difficoltà, ai disabili, agli infermi, ai bambini che vivono condizioni di emarginazione sociale e di indigenza. Preannuncio che il nostro sodalizio, ha avviato già un dialogo, aperto a più realtà, finalizzato alla stipula di un Protocollo d’Intesa con le associazioni che fanno capo a quella fondata da don Aniello Manganiello. Lo scopo è quello di costituire una rete integrata per favorire la divulgazione della solidarietà, della legalità e della condivisione”. Al termine della visita presso la sede de “La Solidarietà” nella frazione Lancusi di Fisciano, don Aniello Manganiello, ha impresso una dedica firmata sul libro degli ospiti, custodito in loco e si è congratulato con tutti i volontari per il loro operato.

 

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.