Taste - Sapori Mediterranei

Il piatto sospeso: l’iniziativa di solidarietà per fronteggiare l’emergenza Covid19

L'elenco delle attività che aderiscono all'iniziativa.

Gianni Fiorito

 

 

 

categoria cronaca

La cooperativa sociale Galahad, con il patrocinio delle Politiche Sociali del Comune di Salerno e in collaborazione con il Nucleo comunale della Protezione Civile di Salerno,  presenta “Il piatto sospeso”. Questa iniziativa di solidarietà segue quella de “La spesa sospesa” che si è svolta in 32 supermercati di Salerno e che è riuscita ad aiutare centinaia di cittadini meno abbienti tra marzo e aprile. “Il piatto sospeso”, invece, coinvolge oggi molti locali del nostro territorio. Infatti, a partire dal 26 novembre, i locali solidali aderenti al progetto offriranno due pasti al mese per una famiglia meno abbiente indicata dalla Protezione Civile: la cooperativa Galahad coordinerà, quindi, un calendario per il ritiro del piatto donato, destinato a chi ha bisogno. Qualora i beneficiari fossero in isolamento domiciliare o fossero impossibilitati all’asporto del pasto, la Protezione Civile provvederà a ritirarlo presso il locale e a consegnarlo a domicilio. Inoltre, nei locali solidali i clienti generosi potranno anche lasciare “un pasto sospeso” per chi è in difficoltà economica, seguendo le stesse modalità del “caffè sospeso” quindi pagando in anticipo la somma del piatto che si intende donare. All’interno dei locali solidali sarà posta una locandina ad hoc sulla quale saranno annotati di volta in volta i “piatti sospesi” che possono essere ritirati. Il progetto prova ad incoraggiare lo spirito di umanità dei cittadini e testimonia la volontà di non lasciare nessuno da solo. Questi sono gli obiettivi de “Il piatto sospeso” spiegati da Mariella Parente, presidente della cooperativa sociale Galahad, da Nino Savastano, assessore alle politiche sociali del Comune di Salerno, e dal capitano Mario Sposito del Nucleo Comunale della Protezione Civile. A supporto del progetto vi sono anche ulteriori locali che, per tre volte al mese, doneranno pasti alla Protezione Civile destinati ad altre famiglie meno abbienti.

L’elenco dei locali aderenti al Progetto “Il Piatto Sospeso”

  • Mythos, via Dalmazia – Salerno
  • Waquas Kebab, via Lungomare Colombo – Salerno
  • Pizzeria L’Angelo & il Diavolo, sede di Sordina- Salerno
  • Pizzeria L’Angelo & il Diavolo, sede di Filetta di San Cipriano- Salerno
  • La pizza di Vincenzo Mansi, via Vincenzo Bello – Salerno
  • Da Sasà, via degli Orti (trav. Corso Vittorio Emanuele) – Salerno
  • Madia, via Irno – Salerno
  • La Resilienza, via S. Teresa – Salerno
  • Da Riccardo pizzeria, sede via Calata San Vito, Salerno
  • Da Riccardo rosticceria, sede di piazza Naddeo- Salerno
  • Gnam Gnam, via Aurelio Nicolodi 1, Salerno
  • Lumasari Cafè&Bistrot, via Palestro 22, Salerno
  • I sapori di Gigia, via Giacinto Vicinanza, Salerno
  • Il Tegamino, piazza Sedile Portanova, Salerno

 

 

Gli altri locali che sostengono il Progetto, supportando gli aiuti alimentari della Protezione Civile:

  • Panem et Circenses via Nizza, Salerno
  • Caseificio San Leonardo via San Leonardo, Salerno
  • La pizza di Aniello Mansi, via Gennaro Stanislao de Crescenzo- Salerno
  • La pizza di Antonio Mansi, via Matteo Galliano- Salerno

piatto sospeso

 

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.