Taste - Sapori mediterranei

I parlamentari del M5S chiedono lo scioglimento del consiglio comunale

In una nota si legge:"In vista delle imminenti elezioni amministrative è essenziale garantire la neutralità dell’amministrazione comunale rispetto alla gara elettorale."

admin

Il Movimento Cinque Stelle ha chiesto esplicitamente lo scioglimento del consiglio comunale di Salerno. In una nota redatta dai parlamentari Pisano, Cioffi, Tofalo e Giordano si legge:”In commissione Affari Costituzionali, il Ministero dell’Interno rispondendo al nostro question time che chiedeva conto dello stallo perpetrato alla città di Salerno dal prefetto, che non ha ritenuto di procedere allo scioglimento del consiglio comunale a seguito della rinuncia al ricorso in Corte di Cassazione da parte del sindaco decaduto De Luca, ha affermato che se ci fosse stata la presa d’atto di tale rinuncia da parte della Suprema Corte, avrebbe immediatamente provveduto allo scioglimento dello stesso consiglio comunale. Ebbene questa presa d’atto della Suprema Corte esiste ed è datata 29 gennaio 2016. C’è disappunto per la superficialità della risposta del Ministero dell’Interno. Ancora una volta abbiamo dimostrato di avere completa ragione su una gestione telecomandata del consiglio comunale da parte di De Luca. In vista dell’imminenti elezioni amministrative è essenziale garantire la neutralità dell’amministrazione comunale rispetto alla gara elettorale.
Un commissario, infatti, non ostacolerebbe certamente le innumerevoli richieste di accesso agli atti come accade oggi, consentendoci di dimostrare l’illegalità nella quale vive l’amministrazione comunale da oltre venti anni: De Luca ha paura di un commissario neutrale?”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.