No Signal Service

“I miei genitori non hanno figli”, Marsullo presenta il suo libro

Continuano gli incontri letterari al Freadom book e music bar. Martedì 24 si terrà l’incontro con lo scrittore Marco Marsullo

admin

“Ci sono figli di colleghi di mia mamma più bravi di me in qualsiasi cosa, più educati, meglio pettinati, meglio vestiti, più svegli, affettuosi. Ci sono figli di colleghi di mia mamma che, forse, sono anche più figli di
mia mamma rispetto a me”. Continuano gli incontri letterari al Freadom book e music bar. Martedì 24 a partire dalle 19,00 si terrà l’incontro con lo scrittore Marco Marsullo per parlare del suo ultimo successo letterario “I miei genitori non hanno figli” edito Einaudi. Terzo nella classifica della casa editrice e decimo in quella dei libri più venduti in Italia, il romanzo è già alla quarta ristampa. L’autore proprio di recente è stato ospite di Fabio Fazio a Che Tempo che Fa. Ad intervistarlo saranno lo scrittore salernitano Antonio Lanzetta e l’autore e comico Francesco D’Antonio che, insieme a Marco approfondiranno gli aspetti del romanzo che parla del difficile rapporto con i genitori separati, facendo a pezzi il mondo degli adulti, mettendone in luce le fragilità di una generazione mai veramente cresciuta. Il libro mette in evidenza un aspetto che spesso viene dimenticato. Anche i figli adulti dei genitori separati soffrono. Ma come in ogni rapporto che piano piano di sgretola la colpa non è mai di uno soltanto ma di tutti e così, quasi alla fine del libro anche il protagonista, un diciottenne che deve misurarsi con il suo primo anno di università, si prende le sue responsabilità ammettendo di non essersi interessato troppo ai suoi genitori. “Ho le mie colpe anche io, che non conosco la data di matrimonio di mia mamma e mio padre. Da quelle foto siamo scomparsi in tre”. Il cerchio si chiude solo alla fine e in particolare nei ringraziamenti di questo bel romanzo. Una commedia divertente, corrosiva e tenera, sghemba come tutte le famiglie, dove bisogna adattarsi “uno alla forma sbagliata dell’altro per non sparire del tutto”.

De Angelis - Grafica e stampa

Commenti

I commenti sono disabilitati.