Taste - Sapori Mediterranei

I “furbetti” della Ztl, rabbia nel centro storico

Residenti furiosi, stratagemmi improbabili, buste, ceste e a volte anche calzini per coprire le targhe e farla franca. Il pericolo più grande? Corrono dopo aver oltrepassato i varchi.

20200918_090226
il caso asalerno post
“Oltre il danno la beffa e speriamo non si arrivi mai a qualcosa di più”. Così molti residenti del centro storico denunciano quanto da tempo avviene nel cuore antico della città dove c’è la Ztl e dove diversi cittadini con auto e ciclomotori entrano indisturbati, oscurando le targhe per accedere ai varchi e non essere “catturati” dalle telecamere della zona a traffico limitato. Un escamotage che avviene in diversi modi, spesso con oggetti improvvisati, i più preparati con dei pannelli già pronti, il tutto diventa ancor più grave, così come ci è stato raccontato, per via della rapidità con cui automobilisti e motociclisti “furbetti” viaggiano nel centro storico dopo aver superato le telecamere ai varchi, c’è paura ovviamente di incontrare vigili o forze dell’ordine e quindi si percorre rapidamente la zona, facile immaginare come in un centro abitato questo possa essere un rischio per tutti, anche in virtù delle strade del centro storico, perlopiù strette e con spazi ridotti. Così i cittadini chiedono maggiore presenza ai varchi e magari l’attivazione di telecamere ad ampio raggio sugli accessi in modo da individuare facilmente i trasgressori.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.