Pizzeria Betra Salerno

Gregucci sincero: “Ad ogni folata prendiamo goal, in attacco non siamo pericolosi, serve qualcosa ovunque”

Il neo tecnico granata dopo l'amichevole di oggi si è soffermato su vari temi in sala stampa, dalla condizione dei sui giocatori, passando all'argomento relativo al mercato

Luca Viscido

STADIO ARECHI | Intervenuto in sala stampa dopo il pareggio casalingo nell’amichevole contro il Rieti, Angelo Gregucci si è soffermato su vari temi durante la conferenza. Di seguito le sue dichiarazioni, partendo dal modulo utilizzato quest’oggi: “Il modulo messo in campo oggi non sarà per forza quello di Palermo. La Salernitana aveva un problema fisico e la mia priorità è ristabilire la migliore forma atletica – ha continuato Gregucci parlando anche del ritorno di Bernardini che però secondo il tecnico resta “sotto osservazione”. Naturalmente il neo tecnico granata si è soffermato anche sul mercato, affermando: “Ci sono situazioni da valutare, sicuramente incontrerò la dirigenza in questi giorni, devo valutare la rosa che ho a disposizione. Fosse per me prenderei Messi e Cristiano Ronaldo, ma vorrei cercare di migliorare ogni reparto”. Anche perché “la Salernitana ha il peggior indice di pericolosità offensiva e a ogni folata prende gol. Sono queste le statistiche che intendo migliorare con l’apporto del mercato”. Per il tecnico di San Giorgio Ionico il problema primario resta la poca incisività sotto porta della sua squadra aggiungendo che:

“La Salernitana ha il peggior indice di pericolosità offensiva e a ogni folata prende gol. Sono queste le statistiche che intendo migliorare con l’apporto del mercato”.

Ma per il tecnico occorre soprattutto: “correre di più. Ho visto otto volte la partita con il Pescara e ho capito che il primo intervento da fare è sulle gambe, perché in B serve fisicità. Adesso naturalmente c’è il mercato, fosse per me interverrei anche stasera stessa”. Inoltre contro il Palermo mancheranno quasi sicuramente Odjer e Akpa Akpro infortunati e  Castiglia squalificato e su questo argomento il tecnico ammette: “E in più Mazzarani ha avuto attacchi di nausea ieri e oggi in campo, infatti ho dovuto mettere un ragazzino (il giovane Marino, ndr). Non ho ancora avuto a disposizione Di Gennaro, mentre Akpa e Odjer non posso dare la certezza che recuperino. Oggi la partita è durata per tutti 45 minuti, sono contento per Bernardini perché viene da un anno di inattività ma gli dobbiamo concedere tempo per rientrare in forma”. Gregucci conclude la conferenza soffermandosi sull’idea di gioco che vuole dalla sua squadra e sul probabile mal di pancia di qualche calciatore, rispondendo così: “Ho in mente un’idea di gioco, voglio una squadra più offensiva. Serve lucidità, equilibrio e corsa, voglio gambe buone e resistenti. Qualche mal di pancia nello spogliatoio? Con me nessuno ha detto di essere scontento, se c’è qualcuno che vuole andare via deve parlare con la società ma a me non è stata mossa nessuna problematica”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.