Scarpe per bambini - Millepiedi

Grande successo per gli Italian Fashion Talent Awards: i vincitori

La stilista emergente dell'anno è Ludovica Andreoli

Federica D'Ambro

Dove e quando

SALERNO | Oltre 2500 persone hanno affollato il Polo Fieristico che, ieri sera, ha accolto l’attesissimo fashion show dedicato agli stilisti emergenti che ha chiuso l’edizione 2018 degli Italian Fashion Talent Awards, l’evento organizzato dall’Associazione IFTA in collaborazione con Confartigianato Moda Nazionale e Confartigianato Salerno, con il patrocinio della Regione Campania e Comune di Salerno ed il sostegno del Ministero dello Sviluppo Economico eCamera di Commercio Salerno. Un vero e proprio bagno di folla che consacra ufficialmente la città di Salerno tra le più attente a un settore, quello della moda, ed a tutto l’indotto, economico e culturale, che ne deriva. Bagno di folla che a fine serata ha abbracciato anche i nove stilisti che hanno portato a casa i riconoscimenti della giuria – presieduta dal Cavalier Mario Boselli e composta dai guru del fashion system – e che già da oggi potranno cominciare a progettare concretamente il loro futuro nel settore in cui hanno dimostrato di saper eccellere superando la concorrenza di oltre mille aspiranti colleghi nella prima fase e di 100 stilisti di grande talento nella seconda fase che si è conclusa ieri sera, quando i grandi protagonisti della serata sono stati gli abiti con i quali i ragazzi hanno concorso al talent. Forme, colori e sperimentazioni che hanno lasciato il pubblico senza fiato e che hanno messo in luce una vivacità creativa senza precedenti. “Il messaggio che abbiamo sempre voluto trasmettere è che il Mezzogiorno è ancora una terra fertile per l’economia e per le menti brillanti dei nostri giovani – commenta entusiasta il founder di IFTARoberto Jannelli – negli anni abbiamo provato a mettere in piedi un evento che fosse interamente dedicato a coloro che inseguono un sogno e che possono fare la differenza anche per l’economia del Paese. Più giovani riusciremo a sostenere, più opportunità avrà il nostro territorio. Questi ragazzi hanno un potenziale enorme: possono creare imprese in un settore che non conosce crisi, possono impreziosire i reparti creativi di aziende che hanno bisogno di nuova linfa vitale e soprattutto possono ribadire al mondo quanto sia prezioso il Made in Italy. Ogni anno proviamo ad aggiungere un tassello: in questa edizione, oltre ai premi che abbiamo conferito, ci impegneremo affinché le aziende del settore con cui collaboriamo offrano ai giovani stilisti un’opportunità per confrontarsi con il mondo del lavoro”. Nel corso della serata 100 giovani si sono sfidati in passerella sotto l’occhio vigile ed esperto della giuria, guidata dal Cavalier Mario Boselli, Presidente Onorario Camera Nazionale della Moda Italiana e composta da Michela Gattermayer, vicedirettore Centrale di ELLE, Massimiliano Bizzi, fondatore e patron di White Milano, Mario Dell’Oglio, presidente della Camera Italiana dei Buyer, l‘elegante e sofisticata stilista Raffaella Curiel e Gianni Molaro, stilista italiano avanguardista ed eclettico.

 

I PREMIATI Il primo premio, assegnato da Confartigianato Imprese che garantisce al vincitore supporto organizzativo ed economico per la realizzazione di una capsule collection, è andato a Ludovica Andreoli, 30 anni, di Ferrara che ha vinto con una delle poche proposte maschili viste in passerella. Il Premio Innovazione SellaLab che prevede anche l’accompagnamento da parte della banca che metterà a disposizione del vincitore un team consulting che lo aiuterà nella realizzazione di un brand o di un’impresa, è stato assegnato a Gabriella Mangiapia, 24 anni di Pianura (Napoli); il premio Modellistica dell’Agenzia Generale di Generali Salerno“Santi Martiri” è stato vinto da Annunziata Iovine, 23 anni di Napoli; il premio Miglior Proposta Maschile d McDonald’s provincia di Salerno a Maria Bruna Navarra, 22 anni di Napoli, e Veronica Berto, 23 anni di Osimo (Ancona); il premio Eleganza del Cilento Outlet Village è andato a Valentina Grasso, 22 anni di Aversa (Caserta) mentre il premio della Critica, attribuito dai direttori artistici dell’evento Salvatore Colasanto, Pasquale Esposito e Giovanni Maione, è di Mara Ciliento, 22 anni di Casalnuovo (Napoli). A sorpresa, la giuria ha voluto attribuire altre 4 menzioni di merito che sono andate a Chiara Calcagnini, 24 anni di Mondolfo (Pesaro); Veronica Cascella, 23 anni di Casalnuovo (Napoli); Clotilde Falciano 29 anni di Sarno (Salerno) e Rosaria De Vito, 30 anni di Isernia.

 

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.