Pizzeria Betra Salerno

Granata in musica, le pagelle di Marco Montefusco

I voti e la canzone della settimana per Salernitana-Vicenza

TERRACCIANO 5: pronti via salva su un’uscita bassa ma poi becca il primo gol su una splendida azione avversaria che termina con un tiro centrale non irresistibile. Spettatore non pagante sul secondo gol: le palle tagliate sul secondo palo sono sempre state un suo neo. La squadra non lo aiuta e parare in queste condizioni, dovendo coprire più porta, diventa difficile.

PERICO 5: difficile immaginarlo in campo prima di un mese e mezzo…..

MANTOVANI 5: Come può un talento emergente de panorama nazionale avere uno sbandamento dal primo secondo di gioco? Chiedetelo a chi ha disegnato un ennesimo capolavoro tattico
BERNARDINI 5: tecnicamente la definisco “latenza”

VITALE 6: quando hai un giocatore così forte in fase offensiva ma sai che non rende altrettanto bene in fase difensiva è probabile che qualcosa di tattico va rivisto

BUSELLATO 5: peccato vederlo così. Poi arriva il cambio e ti rendi conto che si stava meglio quando si stava peggio.

ZITO 4: la sostituzione perfetta che ha dato la svolta alla partita

ODJER 5: un altro capolavoro tattico, da Gattuso lo hanno trasformato in Pirlo per poi chiedergli di fare Iniesta. Siamo alle comiche

DELLA ROCCA 6: Segna il gol che illude i tifosi con un inserimento alla Pazzini. Ovviamente cade anche lui nel “potrei” ma non posso

(Dall’88) RONALDO S.v.: il mister sceglie tutti tranne lui, nel suo ruolo. Poi lo inserisce sperando in qualche fagiolata dell’ultimo minuto

ROSINA 5,5: piacevole da vedere quando parte palla al piede, poi peró, ti rendi conto che il cacio è un gioco di squadra ma sopratutto di ruoli. Siamo ancora in attesa che ritrovi il suo

CODA 5,5: si perde in un gioco che non è un gioco. Capisco la sua indiscussa dote di atleta sulle palle alte, ma la Salernitana non può ridursi a lanci lunghi e seconde palle per una partita intera.

DONNARUMMA 5: non segna, ma credetemi, la colpa stavolta non è soltanto sua
(Dall’88) CACCAVALLO S.v. : quando lo vedremo dal primo minuto scopriremo che tanto scarso non è

SANNINO 3: sbaglia tutto quello che un allenatore può sbagliare, uscita dallo stadio compresa.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.