No Signal Service

Granata in musica, le pagelle di Marco Montefusco

I voti e la canzone della settimana per Trapani-Salernitana

STRAKOSHA 4: il “portiere del futuro” mostra la solita insicurezza, alla sua età non è facile giocare in questi momenti, non è DONNARUMMA (del Milan), se ne facciano una ragione

CECCARELLI 5: meno autoritario del solito, dalla sua fascia sono partite le prime sincope

FRANCO 5,5: il “capitano” si assume la responsabilità dando grinta a una fascia non semplice anche a causa del vento

BAGADUR 6: una certezza che finalmente mette fine al valzer della difesa, niente regali e tanta continuità a differenza di molti suoi colleghi di reparto

BERNARDINI 6: partita senza sbavature, l’unico straordinario glielo regala STRAKOSHA al quale deve spiegare che la palla va chiamata quando si esce

MORO 6,5: ancora un’ottima prestazione che metterà sicuramente a dura prova la sua resistenza. Servono i cambi in quel ruolo che sembra il più delicato e con poche alternative

ODJER 7: un incubo per gli avversari, l’unico ad averlo fermato oggi è stato…..l’arbitro

OIKONOMIDIS 5: nel primo tempo non mi era dispiaciuto, nel secondo invece non pervenuto

GATTO 6: non è al top della condizione ma onora la maglia fino all’ultimo minuto commettendo un fallo di mano che ferma la ripartenza del Trapani

DONNARUMMA 5,5: molto fumo, falloso e impacciato. Sarebbe stato giusto sostituirlo prima che si facesse male

(Dal 62′) BUS 6: questa volta entra in partita da subito dando quel brio fondamentale per credere nel risultato positivo

CODA 6,5: pronti via e si mangia un gol incredibile, non si abbatte e continua a combattere su tutte le palle. Firma il gol della speranza con un gol ciabattato che mi ha fatto urlare per il tempo che ci ha impiegato per entrare in rete. Avrebbe potuto segnare ancora ma non chiediamogli troppo

(Dal 77′) TOUNKARA (s.v.): il sosia di Balottelli si agita come un’anguilla, purtroppo non si vedono spunti se non parziali. Aspettiamo con ansia un talento di cui,sono certo, se ne sentirà parlare

(Dal 82′) ZITO 6: gioca pochi minuti ma di fondamentale importanza, batte le palle ferme creando tensione nell’area avversaria. Un assist che sa di svolta (speriamo anche per lui)

MENICHINI 6: Mette in campo la stessa formazione che ha fermato la corazzata crotonese eccezion fatta, suo malgrado, per il portiere. Sfortuna vuole che DONNARUMMA si infortuna ed è costretto a mettere in campo BUS al suo posto senza grandi ripercussioni tattiche. È qui che ci vedo la sua fortuna e la nostra: serve anche il fattore C per restare in B. Crediamoci, oggi più di prima!

Canzone della settimana dedicata al vero protagonista di questa giornata: il vento (speriamo sia cambiato)

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.