Taste - Sapori mediterranei

Gli studenti a Baronissi uniti: “No alla droga”

Si è parlato di che cosa sia la droga, a partire dalle forme di tossicodipendenza classiche come l’eroina e la cocaina, che hanno contrassegnato il mercato della droga fin dai suoi esordi

Marco Rarità

I volontari della Associazione Mondo Libero dalla Droga, hanno tenuto ieri una conferenza presso la Scuola Margherita Hack di Baronissi. Più di 80 studenti hanno richiesto ai rappresentanti dell’Istituto di poter ascoltare i volontari sulle tematiche legate al mondo della droga ed allo sviluppo delle dipendenze. Durante l’incontro si è parlato di che cosa sia la droga, a partire dalle forme di tossicodipendenza classiche come l’eroina e la cocaina, che hanno contrassegnato il mercato della droga fin dai suoi esordi, per arrivare alle nuove dipendenze come le sostanze psicoattive, l’abuso di alcol e di antidolorifici fino ai farmaci assunti per scopo non medico. Gli studenti hanno poi potuto ascoltare la testimonianza di Pascal Lemos, che ha raccontato la sua storia di ex tossicodipendente e di come sia riuscito ad uscire dal tunnel della droga.

“Come già accadde all’epoca dei ruggenti anni Venti, durante il proibizionismo, anche il consumo di droga cesserà di essere un passatempo nazionale. – Scrisse L. Ron Hubbard – Ma lascerà dietro di sè un sacco di persone che si augureranno di non averla presa”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.