Taste - Sapori Mediterranei

Gli inviano la tessera sanitaria a casa, ma è morto tre anni fa

La famiglia di Torrione ha chiesto spiegazioni, ed è stato un errore dei database dell'Agenzia delle entrate

Federica D'Ambro

Inviano tessera sanitaria ad una famiglia di Torrione ma il proprietario era morto da tre anni.
Increscioso errore da parte dell’Agenzia delle entrate. E’ quanto riporta il quotidiano Metropolis, questa mattina in edicola. La busta dell’agenzia delle entrate ha destato un certo sgomento nei familiari del defunto che, aprendola, non si è ritrovata davanti un conto da pagare ma alla tessera sanitaria dell’uomo. All’interno anche la lettera della Regione Campania: “La carta è strettamente personale e va quindi conservata con cura poiché consente il riconoscimento del proprietario ai servizi innovativi della Pubblica Amministrazione garantendone la privacy”.
I familiari hanno provato a chiedere spiegazioni in merito alle lettere, giungendo così a scoprire che si è trattato di un grave e paradossale errore del database.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.