Taste - Sapori mediterranei

Giovani Socialisti Salerno: “No alle centrali a biomasse a Paestum”

Sabato mattina scenderanno in piazza per protestare contro la creazione di centrali a biomasse a poca distanza dai Templi di Paestum e ad uno dei territorio più fertili del territorio

Federica D'Ambro

“Proporre di costruire una centrale a biomasse a poca distanza dai Templi di Paestum, in uno dei territori più interessanti e fertili che la Campania ha a disposizione, è uno scempio su cui non si può tacere”. Queste le parole dei Giovani Socialisti Salerno dichiarano il loro malcontento sulla decisione di creare una centrale a biomasse in uno delle zone più fertili e belle del territorio.
“Al di là degli ideologismi, c’è bisogno di chiarire una posizione fondamentale: il nostro territorio ha delle perle di assoluto valore, che meritano di essere condivise con il mondo intero grazie allo sviluppo del settore turistico ed al sostegno concreto verso le imprese agricole che sfruttano il territorio nel miglior modo possibile, ossia con produzioni locali di primissima qualità.
Per questo motivo noi Socialisti intendiamo lottare in prima linea per scongiurare l’avvio dei lavori nella zona ritenuta adatta alla costruzione della centrale a biomasse di Capaccio. Il nostro territorio merita investimenti per garantirne lo sviluppo, non il deterioramento. Sabato mattina saremo pronti ad urlare, insieme a centinaia di cittadini provenienti da ogni parte della provincia di Salerno e non solo, #NOBIOMASSINPAESTUM”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.