Elezioni Mimmo De Maio

Giovane ai domiciliari litiga con i genitori e torna in carcere

Il ragazzo, condannato per una rapina, fermato dalle forze dell'ordine, ha dichiarato di non voler tornare a casa

admin

Eboli, una storia che ha una venatura comica quella di cui si è reso protagonista Alessandro G., ventenne del luogo. Il ragazzo, che sta scontando una pena agli arresti domiciliari, è stato sorpreso da una pattuglia dei carabinieri mentre passeggiava per la città. Come rivela il quotidiano “Il Mattino”, il giovane ha dichiarato alle forze dell’ordine:”Lo so che sono ai domiciliari. Dovevo stare a casa, ma ho litigato con i miei genitori”. Tuttavia, seguendo la prassi, i carabinieri hanno dovuto portarlo in carcere con conseguente revoca immediata del regime dei domiciliari. Il giudice si è però mostrato clemente nei confronti del giovane e, per evitare ulteriori liti con i genitori e soprattutto il ritorno in cella, gli ha cambiato il comune di destinazione da Eboli a Campagna.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.