Giffoni, Maria Santorufo nominata commissario straordinario al Comune

Arrivata la firma del Presidente Mattarella sul decreto di scioglimento del consiglio comunale

Federica D'Ambro

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto di scioglimento del consiglio comunale e ha nominato Maria Santorufo, commissario straordinario, per la provvisoria gestione del Comune fino all’insediamento degli organi ordinari, a norma di legge. Al predetto commissario sono stati conferiti i poteri spettanti al consiglio comunale, alla giunta ed al sindaco.
Lo scioglimento del consiglio comunale è avvenuto a seguito della mancata approvazione del bilancio di previsione 2015. Nella seduta di lunedì 21 settembre il bilancio di previsione conseguì il voto favorevole di 6 consiglieri, quello contrario di 9, mentre 2 consiglieri si astennero.

Il Viceprefetto Vicario di Salerno, Giuseppe Forlenza, a seguito della mancata approvazione del bilancio, dispose la sospensione del consiglio comunale nominando commissario prefettizio per la provvisoria gestione del Comune, in attesa del decreto di scioglimento da parte del Presidente della Repubblica, il Viceprefetto Maria Santorufo in servizio presso il Ministero dell’Interno.

Il decreto su proposta del Ministro dell’Interno Angelino Alfano, è stato firmato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 27 ottobre 2015 ed è stato notificato a tutti i consiglieri comunali.

Commenti

I commenti sono disabilitati.