Taste - Sapori mediterranei

Giffoni, chiude la sua ex nella cuccia del cane: a rischio condanna 44enne

L’uomo è accusato di stupro, estorsione e minacce

Una terribile storia di minacce, stupro ed estorsione quella che viene da Giffoni Valle Piana. Dopo anni di soprusi una donna ha avuto il coraggio di denunciare il suo ex che la costringeva a star chiusa nella cuccia del cane, tra gli escrementi, picchiata, violentata e più volte minacciata di morte. A commettere queste atrocità un 44enne del posto che torturava la donna, spegnendole le sigarette sul corpo e obbligandola a consegnargli i suoi soldi. Il calvario della donna, oggi 50enne, ha avuto inizio nel 20143 quando l’uomo ha iniziato a pretendere che la sua compagna si addossasse le rate di un mutuo intestato alla madre di lui e per ottenere quei soldi il 44enne giffonese sarebbe stato capace di tutto: dalle minacce alla violenza sessuale per costringerla a pagare fino a rinchiuderla nella cuccia del cane, come riporta il quotidiano Metropolis. Ora l’uomo rischia una condanna a 4 anni di carcere con l’accusa di stupro, estorsione di denaro, minacce e violenze.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.