Pizzeria Betra Salerno

Gattuso:”Ringrazio la curva e la città. La spinta dell’Arechi era il mio doping”

"Mi tengo stretto questo punto, Ujkani è stato miracoloso in un paio di occasioni"

admin

Il mister del Pisa, Gennaro Gattuso, indimenticato ex granata, ha commentato il ritorno all’Arechi, dichiarando:”L’ultima volta che ho attraversato quel tunnel ero sbarbato e non avevo i capelli bianchi. Quell’anno non riuscimmo a raggiungere l’obiettivo della salvezza. Non credo di meritare tutto l’affetto che mi dimostra Salerno, perché non ho fatto nulla di che. Devo solo ringraziare questa piazza che mi ha regalato il mio primo anno di serie A. Quando entravo all’Arechi, era come avere un iniezione di doping e io mi divertivo, per giocare qui bisogna sentirsi leoni. Qui facevo delle cose che mi facevano sentire vivo. Ringrazio la curva e la città per l’accoglienza che mi hanno destinato. Riguardo la partita di oggi credo di averla preparata bene, riuscendo ad ottenere un punto contro una squadra che voleva una vittoria a tutti i costi. Mi tengo stretto il risultato anche perché Ujkani ci ha salvato miracolosamente in un paio di occasioni. Anche se la Salernitana ha rischiato di vincere, credo che anche noi avevamo le potenzialità per portare i tre punti a casa, ma va bene così. L’episodio del non gol di Donnarumma conferma il fatto che, se c’è la tecnologia c’è in serie A, dovrebbe esserci anche in serie B. Tornare a Salerno da allenatore? Come farei a dire di no?”

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.