Pizzeria Betra Salerno

Gabionetta e Troianiello piegano l’Avellino

Finisce 3-1 per i granata il derby dell'Arechi. Doppietta per il brasiliano, unica nota stonata il forfait di Eusepi

Roberta Sironi

1401

SALERNITANA-AVELLINO 3-1
SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Colombo, Lanzaro, Schiavi, Franco; Sciaudone (7′ st Moro), Pestrin, Moro; Donnarumma, Eusepi (1′ st Coda), Gabionetta (22′ st Troianiello). A disp.: Ronchi, Pollace, Trevisan, Perrulli, Empereur, Rossi. All.: V. Torrente.
AVELLINO (4-3-3): Frattali; Nitriansky (22′ st Giron), Biraschi (33′ st Nica), Rea, Visconti; Gavazzi, Arini, Zito; Insigne; Trotta, Tavano (13′ st Mokulu). A disp.: Offredi, D’Angelo, Soumarè, Jidayi, Bastien, Chiosa. Alle.: A. Tesser.
ARBITRO: Chiffi di Padova (Avellano–De Troia). IV uomo: Nasca.
RETI: 12′ pt e 10′ st Gabionetta (S), 15′ pt Trotta (A), 49′ st Troianiello (S).
NOTE: Spettatori 22.000, di cui 2.000 provenienti da Avellino. Il dato comprende la quota abbonati. Prima del triplice fischio il capitano della Salernitana, Manolo Pestrin, ha letto il giuramento di sportività a nome di tutta la squadra. Ammoniti: Visconti (A), Moro (S). Angoli 5-8. Recupero 2′ pt; 4′ st.

I tifosi non potevano sognare un debutto migliore. Nella prima giornata del campionato di serie B la Salernitana si aggiudica il derby contro l’Avellino col risultato di 3-1 al termine di una gara bellissima sotto tutti i punti di vista dove l’unica nota stonata è stata rappresentata dall’infortunio di Eusepi. Vittoria della sportività sugli spalti e vittoria granata in campo. Una doppietta di Gabionetta, intervallata dal gol di Trotta, ed una rete di Troianiello nell’ultimo minuto di recupero hanno consentito agli uomini di Torrente di piegare i lupi che pure hanno offerto una grande prova. Eccezionale cornice di pubblico allo stadio Arechi, dove si sono visti anche i patron Lotito e Mezzaroma. Ventiduemila spettatori per il derby coi lupi che ritorna dopo sei anni e apre ufficialmente il campionato di serie B 2015/2016. Salernitana in campo con una sola novità rispetto alle attese della vigilia. A causa di un affaticamento muscolare Gennaro Troianiello è costretto ad accomodarsi in panchina ed al suo posto debutta in maglia granata dal primo minuto l’ex del Teramo Donnarumma. Anche Tesser schiera un Avellino a trazione anteriore. Lupi in campo con un 4-3-3 che all’occorrenza si trasforma in 4-3-1-2 con Insigne che indietreggia a fare il trequartista dietro le punte Tavano e Trotta. Primo tempo spumeggiante con bel gioco e tante azioni da entrambe le parti. Al 3′ subito una palla gol per la Salernitana con Gabionetta che tenta la conclusione a sorpresa ma la sfera si stampa sul palo. La squadra granata parte con le marce alte galvanizzata anche dalla spinta del pubblico di casa ed al 12′ si porta subito in vantaggio con Gabionetta. La rete scaturisce da una perfetta azione di contropiede. Gabionetta lancia Sciaudone che si inserisce in area, serve Eusepi che viene anticipato da Frattali ma la sfera spiove in area, si fionda Gabionetta che con un gran gesto tecnico trafigge l’estremo difensore irpino. Il vantaggio dei granata però dura poco perchè dopo appena tre minuti, al 15′, Trotta approfitta di un errore di Strakosha per mettere a segno l’1-1. Al 18′ Gabionetta guadagna e si incarica di una punizione da buona posizione ma la mira del brasiliano è imprecisa. Al 33′ grande palla gol per la Salernitana con Lanzaro che di testa spreca un insidioso traversone di Colombo. Al 41′ si assiste al primo guizzo di Tavano, il rasoterra dell’attaccante irpino è neutralizzato senza difficoltà da Strakosha. Nel corso del primo minuto di recupero uno scontro di gioco penalizza Eusepi, inizia a riscaldarsi Coda. Caldo e stanchezza intanto prendono il sopravvento in campo e le due squadre calano visibilmente il ritmo. Arriva il triplice fischio, si va a riposo sul risultato di 1-1. Il pestone subito al piede si rivela più grave del previsto e costringe Eusepi a lasciare il posto a Coda ad inizio ripresa. Esordio in maglia granata per l’attaccante di Cava de Tirreni mentre Eusepi viene trasportato in ospedale. Per l’ex del Benevento si sospetta una frattura al piede. Nei primi minuti del secondo tempo è l’Avellino a fare la partita ma al 10′ st con un bellissimo gol Gabionetta riporta la Salernitana in vantaggio. Il brasiliano raccoglie un traversone in area, controlla la sfera, con due finte si fa spazio tra due avversari, punta la porta e batte Frattali. Doppietta per l’ex del Parma che sigla il 2-1 e fa letteralmente esplodere l’Arechi. Gli uomini di Tesser non demordono ed iniziano a spingere con maggiore convinzione. Sul fronte opposto un Gabionetta scatenato continua a seminare il panico nella retroguardia avversaria prima di lasciare il campo per fare spazio a Troianiello. Al 41′ st brividi per la Salernitana con l’Avellino pericolosissimo in area di rigore. Mischia furibonda davanti alla porta di Strakosha, Gavazzi trova spazio tra una selva di gambe ma il portiere albanese blocca la sfera. Al 45′ st i lupi ci riprovano su calcio di punizione con Giron che però non riesce a mettere in difficoltà Strakosha. A tempo praticamente scaduto, al 49′ st, al termine di un’azione corale Troianiello servito da Donnarumma si trova faccia a faccia con Frattali e con estrema freddezza realizza il gol del 3-1. Primo gol in maglia granata per l’ex del Bologna che fissa il risultato finale sul 3-1 facendo esplodere di gioia lo stadio Arechi.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.