Taste - Sapori Mediterranei

Furto informatico nel Vallo di Diano: clonate carte di credito

Hacker hanno acquistato merce tecnologica per circa 2mila euro

Hacker in azione a Sala Consilina, nel Vallo di Diano. Una nota agenzia di viaggi del posto si è vista clonare due carte di credito. Secondo quanto riporta il quotidiano La Città, la nota attività commerciale utilizzava le carte di credito in questione per effettuare i pagamenti dei pacchetti viaggio o dei servizi acquistati dai clienti.
È molto probabile che la clonazione sia avvenuta on line, con l’acquisizione del numero di carta e codici di sicurezza durante una transazione effettuata dall’agenzia o attraverso un virus che avrebbe permesso di registrare i codici utili per poi trasmetterli agli hacker che avrebbero poi effettuato un primo tentativo di acquisto pari ad un euro, per verificare la disponibilità economica delle carte, per poi spendere ben 2mila euro in apparecchiature elettroniche, quali smartphone ed altri oggetti tecnologici.
La truffa è stata scoperta dalla titolare dell’agenzia grazie agli sms di notifica di avvenuta transazione che ha provveduto a bloccare la carta con la quale erano già stati effettuati acquisti per circa mille euro.
La vicenda si è ripetuta la settimana successiva e anche in questo caso la truffa è stata scoperta grazie agli sms ma anche per questa seconda carta era stata acquistata merce per un valore di mille euro. La titolare dell’attività commerciale ha sporto regolare denuncia presso i Carabinieri, riuscendo ad ottenere il rimborso dei 2mila euro da parte della società che ha emesso le carte di credito.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.