Assistenza computer salerno e provincia

Fuga folle a Pontecagnano, area blindata: è caccia a 5 criminali

Prima sono scappati con l'auto, poi si sono dileguati a piedi, erano e forse sono ancora armati

PONTECAGNANO: INTERCETTATI DAI CARABINIERI ABBANDONANO IL SUV RUBATO SULLA RAMPA DELLA TANGENZIALE. ALL’INTERNO DEL VEICOLO UNA PISTOLA ASPORTATA POCO PRIMA AD OLEVANO SUL TUSCIANO.

Ieri sera, alle ore 19:25, a Giffoni Valle Piana, località Sardone, i Carabinieri della Compagnia di Battipaglia, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione dei reati predatori, hanno intercettato, proveniente dalla frazione Malche di Giffoni Sei Casali, una BMW X5, asportata il 4 gennaio 2017 dall’abitazione di un imprenditore di Marcianise e già segnalata quale veicolo di interesse investigativo per essere stata notata in occasione di diversi furti commessi, negli ultimi periodi, nella provincia salernitana, la quale, a velocità sostenuta, si dirigeva in direzione di Pontecagnano.
A seguito dell’inseguimento scaturitone e protrattosi per alcuni chilometri, i cinque occupanti del veicolo, giunti sulla rampa d’ingresso della tangenziale, a causa della foratura della ruota anteriore destra, hanno abbandonato l’auto dandosi alla fuga a piedi per le zone circostanti, riuscendo a far perdere le loro tracce favoriti dall’oscurità.
L’immediata perquisizione del SUV ha permesso di rinvenire, oltre a strumenti vari atto allo scasso, fra cui un flex, due trapani a mano e due cd. “piedi di porco”, riposti nel bagagliaio, anche un marsupio, poggiato sul sedile posteriore, all’interno del quale è stata ritrovata una pistola, per l’esattezza una TANFOGLIO calibro 7,65, completa di 9 colpi, rubata, poco prima, dall’appartamento di un pensionato 65enne di Olevano sul Tusciano.
La BMW, gli strumenti al suo interno e la pistola sono stati sottoposti a sequestro per i successivi rilievi tecnici.
L’operazione di ieri è la prova dell’impegno e del preciso controllo del territorio posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Battipaglia, agli ordini del Cap. Erich Fasolino, che ha permesso di intercettare, grazie anche alla conoscenza di strade secondarie, gli autori di un furto perpetrato soli pochi minuti prima.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.