Assistenza computer salerno e provincia
Pizzeria Betra Salerno

Freno a mano tirato per Salernitana e Novara (0-0 pt)

All'Arechi emozioni con il contagocce. Piemontesi bloccati dalla traversa di Del Fabbro e campani dalla super parata di Montipò su Ricci

Alfonso Maria Tartarone

271

SALERNITANA-NOVARA 0-0

SALERNITANA (4-3-3). Radunovic, Casasola, Monaco, Tuia, Pucino (29′ Vitale), Minala, Ricci, Kiyine, Di Roberto (41′ Rosina), Bocalon, Sprocati. A disp.: Russo, Schiavi, Mantovani, Asmah, Popescu, Signorelli, Della Rocca, Zito, Odjer, Rossi. All.: Colantuono.
NOVARA (4-4-2). Montipò, Mantovani, Chiosa, Del Fabbro, Orlandi, Moscati, Sciaudone, Casarini, Di Mariano, Puscas, Sansone. A disp.: Benedettini, Farelli, Troest, Calderoni, Seck, Ronaldo, Bove, Lukanovic, Nardi, Macheda, Maniero. All. Di Carlo.
ARBITRO. Di Paolo della sezione di Avezzano (Intagliata di Siracusa e Imperiale di Genova; quarto uomo: Pillitteri di Palermo).
NOTE. ammoniti: Orlandi, Mantovani; calci d’angolo: 2-1; minuti di recupero: 2′ pt.

Emozioni con il contagocce all’Arechi. Pareggio ad occhiali: Salernitana “benedetta” dalla traversa di Del Fabbro e Novara che ringrazia il proprio portiere sulla staffilata di Ricci. IL PRIMO TEMPO. Freno a mao tirato ad inizio contesa. Dall’una e dall’altra parte non accade praticamente nulla. Tanto tatticismo e nient’altro nei primissimi giri di lancette. Il match si anima d’improvviso. I granata, compassati, lasciano il fianco ai piemontesi ed al diciottesimo il gol sembra cosa fatta. La traversa, colpita da Del Fabbro, e la parata di Radunovic, su tocco di Puscas, evitano il peggio ai padroni di casa. Dell’undici di mister Colantuono ancora nessuna traccia. La prima conclusione, dalla lunghissima distanza e alta sulla traversa, porta la firma del capitano Tuia. Degno di nota, per i campani, il cambio forzato di Pucino per Vitale. E’ super, invece, l’intervento di Montipò sul chirurgico destro di Ricci. E’ da brividi lo scambio Bocolan-Sprocati che vede l’ex Pro Vercelli atterrato proprio al limite dell’area di rigore. Il successivo calcio piazzato, affidato a Casasola, non trova impreparato l’estremo difensore piemontese. Nuovo acciacco per la Salernitana. Rosina prende il posto di Di Roberto. I primi quarantacinque minuti non regalano altro.

Assistenza computer salerno e provincia
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.