Assistenza computer salerno e provincia

Frantoi aperti a Salerno

Laboratori riservati ai diversamente abili, ecco le strutture nel Salernitano

SALERNO | Frantoi aperti in provincia di Salerno con laboratori riservati ai diversamente abili. E’ l’iniziativa “Frantoi Aperti alla Solidarietà”, promossa dall’organizzazione degli olivicoltori Aprol Campania, in collaborazione con Coldiretti, che si terrà domenica 28 ottobre dalle 10 alle 12. I frantoi, per l’occasione, aprono le proprie porte e danno il benvenuto a grandi e piccini, svelando un mondo fatto di piccoli gesti, di secolari tradizioni, di profumi intensi. Nelle cinque province della regione sono coinvolti 12 frantoi, dove i tecnici di Aprol faranno da tutor dell’olio per gli ospiti, guidandoli all’interno degli impianti produttivi e dove possibile anche negli uliveti. Alla fine del percorso i visitatori potranno seguire un laboratorio di degustazione dell’olio Evo per imparare a riconoscerne i sentori e le caratteristiche.

Le strutture coinvolte in provincia di Salerno sono l’oleificio Candela di Buccino, il frantoio Galardo di Roccadaspide, le fattorie Degli Alburni di Aquara, il frantoio Peteca di Giffoni Valle Pianal’oleificio Val Calore di Castel San Lorenzo. Hanno aderito all’iniziativa l’associazione “La Solidarietà”, l’Unitalsi e la cooperativa “Il Girasole”. Le guide di Aprol saranno i tecnici Bacco, Comentale, Gigliello, Gennarelli, Buono, Iannella, Bianco, De Vita e Di Sevo. Testimonial di Frantoi Aperti 2018 è Nicola Ruzza, giovane di Fontanarosa affetto dalla sindrome di Down, che il 2 giugno è stato insignito dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per “il suo esempio di grande umiltà, impegno e dedizione per la vita, il lavoro e il sociale”. “L’olio è uno dei prodotti simbolo della nostra provincia – sottolinea il presidente di Coldiretti Salerno, Vito Busillo – sia per la qualità che per il ruolo che svolge dal punto di vista paesaggistico ed ambientale. L’olio è un prodotto fortemente identitario, che crea economia sul territorio: c’è una nuova generazione di produttori che si affaccia al mondo olivicolo e che sta apportando innovazione e nuove proposte”.

“Con questa iniziativa – spiega Angelo Petolicchio, consigliere nazionale Aprol e titolare del Frantoio Terre Picentine di Giffoni Valle Piana- cerchiamo di far capire il valore e l’importanza delle attività sociali in agricoltura, un settore che è stato sempre al fianco di tutti. Tanto è vero che le nostre strutture stanno facendo richiesta di poter fare formazione anche agli extracomunitari inserendoli nelle attività delle imprese agricole affiancando in questo modo gli imprenditori diversamente abili”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.