Pizzeria Betra Salerno

Il “Francioni” di Latina è un tabù, l’anno scorso super Donnarumma contro i pontini

Nel corso degli ultimi anni le due squadre non si sono praticamente mai incrociate, tranne lo scorso anno in serie B

Enzo Sica

Il “Francioni” di Latina stadio tabù, sempre, per la Salernitana. O almeno, tranne due pareggi, ci sono state sempre sconfitte. Non sono tante (4) ma evidenziano un dato di fatto incontrovertibile: la vittoria non è mai arrivata. Eppure le due squadre, che hanno disputate la maggior parte delle gare in Lega Pro, hanno dato vita sempre ad incontri tirati fino al termine che si sono conclusi di stretta misura per il Latina. Dal lontano 1969 fino al campionato 1978-79 quando una bella Salernitana passò in vantaggio con D’Aversa prima di essere superata sul filo di lana da due reti di Dal Din e Pezzuoli. Solo nel torneo 1981 – 82 la squadra con un gol di Zucchini in extremis riuscì a portare via dal Francioni un punto dopo il gol iniziale dei padroni di casa con Drago. Poi nel corso degli ultimi anni le due squadre non si sono praticamente mai incrociate. Tranne lo scorso anno in serie B, esattamente un anno fa (il 21 novembre 2015) quando un pirotecnico 2-2 chiuse una gara che si era messa male per la Salernitana dopo il gol di Corvia nel primo tempo ed il raddoppio di Acosty nella ripresa. Ma la squadra allora allenata ancora da Torrente con una doppietta di Alfredo Donnarumma (si, proprio il ragazzo di Torre Annunziata che quest’anno non riesce ancora ad ingranare) riuscì a rimontare i pontini raggiunti quasi al 90′. E quel pareggio arrivato dopo la vittoria contro il Novara fu, purtroppo, vanificato dalla sconfitta interna contro la Pro Vercelli. E per uno strano scherzo del calendario anche quest’anno dopo Latina arriverà a Salerno nell’ultimo turno di novembre proprio la squadra di Longo….
di Enzo Sica
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.