Richiedi la tua pubblicità

“Forza Italia affonda, cosi non si va avanti: l’appello di Roscia”

Su Facebook Antonio Roscia si esprime sulla situazione del partito di Silvio Berlusconi

Francesco Pecoraro

Ecco la nota:

“Appello a tutti gli amici di Forza Italia!  Così non si può andare più avanti.  Forza Italia sta affondando e con essa il suo Capitano: Silvio Berlusconi.

Chi dice che non è vero fa solo parte di quella corte dei miracoli che ha circondato il Cavaliere o di quelli che con il piattino in mano sperano di avere una briciola, adulandolo e compiacendolo.
Quelli che politicamente lo hanno distrutto!
Berlusconi stesso ormai non reagisce più, stanco delle mille battaglie, isolato e circondato da questo stuolo di lanzichenecchi e cortigiane.
Dice: ma lo sai che a parlare così, ti cacciano dal partito?
Rispondo: ma perchè noi che veniamo dalle trincee e siamo ancora sporchi di sangue e merda, contiamo ancora qualcosa in questo partito?
Dobbiamo liberare Berlusconi. O politicamente morire nel tentativo.
Forza Italia è allo sbando totale, priva di fatto del suo Leader, ostaggio politico di dame e vassalli. È completamente scomparsa ogni linea politica, ogni strategia di lunga visuale, ogni precondizione partitica. Si naviga a vista ognun per sè come ai tempi del crollo dell’ Impero Romano : la disgregazione, la perdita della linea di comando centrale ha balcanizzato Forza Italia in tanti piccoli feudi territoriali dove ognuno fa di testa sua. Qualcuno ogni tanto va ancora a rendere omaggio all’Imperatore ma alle sue spalle giá stringe alleanze con l’Imperatrice e i Capi delle armate.
Roba da basso Impero.
O Berlusconi torna ad essere Berlusconi o Forza Italia non ha ragion d’essere.
Per quella Forza Italia non esiterei a buttarmi nel fuoco come ho sempre fatto, anche da semplice iscritto: non per niente mi sono dimesso da Coordinatore cittadino a Salerno.
Ma non accetto di ubbidire ad una Forza Italia diretta da un ristretto numero di gentucola, personaggetti che ai tempi della Prima Repubblica sarebbe stata buona solo ad aprire la porta di ingresso di un Partito.
No.
Allora dobbiamo fare rete, dobbiamo coalizzarci, dobbiamo trovare ancora una volta le forze per organizzarci e riprenderci Forza Italia, nel nome di Silvio Berlusconi.
Senza piaggerie, senza dire che Lui ha sempre ragione: no, sta facendo cazzate una dietro l’altra e proprio perchè gli vogliamo bene, abbiamo il dovere di dirglielo.
Non dobbiamo rinunciare, non possiamo vedere andare via i migliori, non possiamo arrenderci.
Noi, proprio noi, abbiamo soprattutto il dovere di aiutarlo, senza secondi fini e sono pronto a metterlo per iscritto, ma dobbiamo liberarlo dalla corte dei miracoli e farlo tornare il Capitano che è sempre stato, il nostro Leader.
Senza paura, senza timore, vi dico : prendiamoci Forza Italia, rimandiamo a casa questi abusivi e queste abusive.
In alto i cuori: per Silvio!”

Conclude Antonio Roscia

 

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.