Taste - Sapori mediterranei

Fondi europei non spesi, l’Aies chiede di accelerare

Costruttori salernitani sulla stessa linea della Fenal Uil

admin

Far ripartire il settore edile unendo tutti gli attori della filiera. E’ l’auspicio della nuova associazione dei costruttori salernitani, che raccoglie l’appello della Feneal Uil e insieme al sindacato chiede un’accelerazione in merito all’utilizzo dei fondi europei non utilizzati.

«Ci tocca correre a velocità doppia perché troppo tempo è stato perduto e quel tempo non può più ritornare – recita la nota del presidente Vincenzo Russo – Tanto più nella nostra provincia, dove sia per deficienza della politica, che per un inspiegabile immobilismo di chi ha rappresentato per anni la nostra categoria, stiamo pagando ritardi inenarrabili. Giudico positivamente l’intervento della Feneal Uil che, come già manifestato dalla nostra associazione direttamente al Governatore, si dice anch’essa disponibile ad offrire il proprio contributo agli enti locali per individuare le priorità per il territorio evitando, così, di disperdere i finanziamenti».

Nel frattempo, lo scorso 17 luglio, l’Aies ha già inviato una missiva a De Luca per la convocazione urgente di un tavolo di concertazione per affrontare la vicenda relativa all’utilizzo dei fondi europei. Contestualmente sono state già indicate a Confindustria le 5 opere strategiche in provincia (Aeroporto, Salerno-Avellino, Interporto di Battipaglia, impianti di depurazioni e reti idriche) per far ripartire il comparto.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.