Assistenza computer salerno e provincia

Fonderie Pisano, il Comitato Salute e Vita all’entrata del Comune di Salerno – VIDEO

"Che il Comune di Salerno si costituisca parte civile nel processo relativo alle Fonderie Pisano durante l’udienza preliminare del 3 ottobre dove la Procura chiederà il rinvio a giudizio"

“Alla luce della recente relazione Arpac, che vede nuovamente i Pisano non applicare le migliori tecnologie per la salvaguardia della salute di cittadini e lavoratori, nonché dell’ambiente, e dell’imminente seconda seduta della Conferenza dei Servizi, convocata per discutere sul rilascio/ rinnovo dell’Aia alle fonderie, abbiamo convocato un presidio/conferenza stampa nei pressi dei portici del Comune di Salerno”. Si legge nella nota del comitato Salute e Vita che questa mattina ha manifestato quanto espresso proprio all’entrata di Palazzo di Città.
“Manifestiamo denunciando il comportamento omissivo e complice del Comune di Salerno, per richiedere chiarimenti in merito alla totale assenza d’iniziative poste in essere dall’amministrazione comunale a tutela della salute pubblica sulla questione Fonderie Pisano.  Infatti, nonostante vi siano ormai tutti gli elementi per emettere ordinanza di chiusura di queste ultime, il Comune di Salerno continua nella sua condotta ambigua ed attendista, ignorando qualsiasi principio di precauzione. L’ultima relazione dell’ARPAC contiene ancora una volta tutte le informazioni necessarie per l’emissione di un provvedimento di sospensione delle attività, tuttavia il Sindaco di Salerno, responsabile della salute pubblica del Comune su cui insistono le Fonderie, non interviene in alcun modo né con dichiarazioni pubbliche, né tantomeno con azioni concrete. E’ vergognoso inoltre che nessun rappresentante del Comune abbia partecipato alla prima riunione della Conferenza dei Servizi tenutasi il 16 Luglio scorso per il riesame dell’AIA.
Per tali ragioni si chiede con forza una decisa assunzione di responsabilità al Sindaco Napoli, in primis partecipando all’imminente riunione della Conferenza dei Servizi prevista per il prossimo 26 Settembre esprimendo parere negativo al rilascio dell’AIA e dando un parere non solo sotto l’aspetto urbanistico ma anche e sopratutto sull’ aspetto Sanitario
Inoltre sui chiederà al Comune di Salerno di Costituirsi Parte Civile nel Processo relativo alle Fonderie Pisano durante l’udienza preliminare del 3 ottobre dove la Procura chiederà il rinvio a giudizio, ricordando che vergognosamente nel 2015 il Comune di Salerno “si dimenticò” di costituirsi nel processo che vide i Pisano patteggiare e quindi condannati per gravi reati ambientali”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.