Taste - Sapori mediterranei

Fonderie Pisano, il Comitato Salute e Vita indice assemblea pubblica a Fratte

Appuntamento sabato in piazza Matteo Galdi

Federica D'Ambro

Il Comitato Salute e Vita ha indetto un’assemblea pubblica sabato 08 aprile 2016 ore 16.30 – 19.00 in Piazza Matteo Galdi, a Fratte, Salerno. L’assemblea pubblica è stata indetta per sensibilizzare ed informare la popolazione sull’emergenza sanitaria e in merito all’inquinamento atmosferico relativo alle Fonderie Pisano, svolgeremo opera di volantinaggio e di informazione per far conoscere alla popolazione lo stato dell’arte su tutta la vicenda che vede ancora una volta alcune Istituzioni come la Regione Campania e il Comune di Salerno immobili e complici, senza trovare alcuna soluzione per garantire il diritto alla Salute.
Interverranno rappresentanti di numerose associazioni tra le quali: Legambiente – Wwf – Italia Nostra – Greenpeace – Fiab – Paidea – Ipotenusa – Movimento volontariato italiano – Radicali “MAURIZIO PROVENZA” – ACT – Comitato acqua pubblica – Iide medici per l’ambiente – Medicina democratica Napoli – Jci Salerno – Mercatino delle idee – (tra le associazioni universitarie) Futura – Link Fisciano – Agorà – Asp Salerno – Aisa studenti Salerno, Forma Mentis (elenco in corso di aggiornamento)
“Restiamo profondamente indignati innanzi al silenzio della Regione Campania, che continua a non ricevere i cittadini della comunità della Valle dell’Irno, che da ormai un anno chiedono al Presidente De Luca e al Vice Presidente Bonavitacola un incontro per discutere di tutta la vicenda Fonderie Pisano, che continua a martoriare il territorio e continua a danneggiare la qualità della vita della popolazione, che resta sempre più abbandonata dalle Istituzioni.
Dopo la riapertura del 15 dicembre 2016, Nell’ultima settimana le Fonderie hanno ripreso a pieno regime in maniera continuativa senza sosta riportando all’inferno la Valle dell’Irno, si prospetta una primavera ed un estate rinchiusi in casa sequestrati, grazie alla complicità di chi dovrebbe fermare il Mostro di Fratte e non lo fa, ci chiediamo perchè il Sindaco di Salerno pur avendo avuto la possibilità dal novembre 2015 non provvede ad emanare un ordinanza a tutela della salute pubblica?! Le segnalazioni in questi giorni si stanno moltiplicando e riguardano dalle zone collinari di Salerno da Capezzano a via Irno zona parco pinocchio insomma i tre quarti della città di Salerno, Baronissi e Pellezzano.
Chiediamo pubblicamente di essere ascoltati in quanto portatori di interessi legittimi e a tutela della vita delle persone.
Durante la manifestazione si informerà la comunità sulle prossime iniziative e si inviteranno i cittadini a partecipare al corteo/fiaccolata del 22 aprile #MAIPIUFONDERIE, PARTECIPA NON ESSERE INDIFFERENTE !!!”
Questa la nota del Comitato.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.