Taste - Sapori mediterranei

Fonderie, il comitato “Salute e Vita” chiede un confronto con De Luca

Si è svolto questa mattina un presidio al Genio Civile per l’emergenza Ambientale e Sanitaria causata dalle Fonderie Pisano

Federica D'Ambro

Si è svolto questa mattina un presidio al Genio Civile per l’emergenza Ambientale e Sanitaria causata dalle Fonderie Pisano.

“Nella giornata odierna più di cento cittadini con l’adesione di diverse associazioni e organizzazioni politiche, hanno aderito al Presidio, indetto dall’Associazione Salute e Vita e dall’Associazione Presidio Permanente, dinnanzi al Genio Civile sede di Rappresentanza della Regione Campania, per richiede l’ennesima volta al Governatore De Luca di essere ricevuti, per sottoporre la grave situazione che viviamo a causa dei Veleni provenienti dalle Fonderie Pisano e per chiedere che la Regione Campania fermi la Fabbrica dei Veleni , facendo il proprio dovere a tutela delle Comunità di Salerno Baronissi e Pellezzano. Purtroppo abbiamo appreso increduli che il Governatore De Luca sottraendosi al proprio ruolo e “fuggendo” letteralmente, ha preferito sottrarsi alla protesta e alle nostre legittime richieste disertando il suo consueto appuntamento nella sede della Regione. Dunque ha dimostrato ancora una volta di non essere il Governatore della Gente delle persone che chiedevano solo il diritto alla Salute e il rispetto di diritti Costituzionale come la tutela dell’Ambiente e della Vita.Dunque ancora una volta difronte ad istanze legittime dei cittadini il Governatore De Luca preferisce pontificare e parlare di altro, dimostrando di essere il rappresentante non delle persone normali e delle comunità di uomini e donne libere, ma di rispondere e rappresentare solo le lobby che l’hanno portato ad essere Governatore, oggi per l’ennesima volta si è sancita una rottura con la gente comune che si è sentita per l’ennesima volta abbandonata dalle Istituzioni. Sono stati con noi a manifestare la rabbia e l’indignazione della popolazione innanzi al Silenzio delle Istituzioni, l’Associazione Italia Nostra, Codacons nazionale,Art1 Mpa, Sinistra Italiana , Movimento 5 stelle. Hanno partecipato diversi esponenti della società civile e politica, tra cui il Consigliere Regionale Cammarano, Il Consigliere Comunale Dante Santoro e Il Consigliere Comunale Gianpaolo Lambiase, ci hanno sostenuto con una delegazione amici dell’associazione cittadini attivi di Montoro e amici e compagni di #Stop Biocidio di Napoli tra cui Raniero Madonna ingegnere ambientale. Da parte nostra non ci fermeremo, per ora la prima vittoria è stata che finalmente il nuovo commissari regionale Arpac Dott. Sorvino, ha decido di incontrarci, l’incontro annunciato già nei giorni scorsi si terrà martedì 31 ottobre alle ore 15.00 presso la sede regionale dell’Arpac a Napoli con una delegazione Del Comitato e Associazione Salute e Vita”.

Questa la nota del Comitato Salute e Vita.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.