Taste - Sapori Mediterranei

Fitti e ripresa, vertice tra Claai Salerno e associazioni di categoria

Fruttuoso incontro quello svoltosi tra Claai Salerno e le associazioni di categoria per discutere del problema della rinegoziazione dei canoni di locazione alla luce della ripresa delle attività lavorative fortemente penalizzate dai mesi di chiusura a causa del Covid.

Fruttuoso incontro quello svoltosi tra Claai Salerno e le associazioni di categoria per discutere del problema della rinegoziazione dei canoni di locazione alla luce della ripresa delle attività lavorative fortemente penalizzate dai mesi di chiusura a causa del Covid. Durante l’incontro, voluto e sollecitato dal Presidente Gianfranco Ferrigno a cui si era rivolta la base associativa, si è discusso di tutte le problematiche che per mesi hanno assillato il settore, comprese le difficoltà che anche i proprietari edilizi hanno dovuto affrontare sia con le innumerevoli cessazioni di attività sia con il mancato introito a seguito dell’impossibilità, da parte dell’affittuario, di onorare la spesa concordata. E’ risultato, quindi, palese che occorresse istituire un tavolo di confronto in una sede istituzionale dove si potesse arrivare ad una seria e valida mediazione che potesse andare incontro alle esigenze di tutti gli attori.

“Bisogna pensare alla ripresa del paese e a come varieranno i consumi e le abitudini – ha sottolineato il presidente Ferrigno – Riadeguarsi e cercare di cogliere dal nascere le spinte della ripresa. Il tavolo sarà aperto con tutte le associazioni dell’artigianato e della piccola impresa ( cna, confartigianato, casartigiani) per diventare effettivamente un tavolo di confronto e proposta”.

Aperta ad ogni forma di dialogo anche Federproprietà, presente all’incontro con il Presidente Antonio Elefante, che ha condiviso “l’idea di creare un tavolo di concertazione che sia anche un osservatorio dei rapporti tra la proprietà edilizia ed imprenditori/commercianti per l’adozione di interventi atti a favorire azioni mirate ad evitare il contenzioso e favorire la ripresa soprattutto delle attività locali, evidentemente in crisi, anche con il coinvolgimento degli enti locali e delle rappresentanze parlamentari”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.