Pizzeria Betra Salerno

Finalmente.. Verona: Bittante pronto a partire dal 1°, Rosina dietro Coda e Donnarumma

La squadra di Pecchia in testa alla classifica con 41 punti (14 in più della Salernitana) si presenta all'appuntamento domenicale con una sconfitta sul groppone a Latina

Enzo Sica

Sei anni e sette mesi dopo la infausta partita del play off al Bentegodi che in pratica sancì la promozione del Verona in serie B ma anche pochi mesi dopo il drammatico fallimento della società di Lombardi la Salernitana si riaffaccia sul terreno Veneto. Ed è una grande vittoria per i tifosi granata che appena si strinsero intorno alla nuova società di Lotito e Mezzaroma partendo dalla serie D chiesero subito a Lotito: “portaci a Verona”. Ed eccoli accontentati perché  non è una banalità ma la gara contro gli scaligeri è davvero un grandissimo obiettivo raggiunto. E non sarà una partita come le altre perché questa gara di domenica pomeriggio rappresenta il top per i salernitani che ci tengono eccome a vedere i propri beniamini fare bella figura.Il Verona che doveva essere la squadra mattatrice in serie B sta incontrando difficoltà enormi . La squadra di Pecchia in testa alla classifica con 41 punti (14 in più della Salernitana) si presenta all’appuntamento domenicale con una sconfitta sul groppone a Latina. Di contro i granata reduci da due vittorie consecutive venderanno cara la pelle. Ottocento i tifosi granata presenti al Bentegodi che si faranno sentire eccome nella bolgia di uno stadio che dovrebbe registrare il record di presenze e incasso. Ma bisogna dire che i veronesi temono la Salernitana e il suo blasone. Quindi Bollini che in questa settimana ha potuto vedere all’opera una squadra pimpante punta ad un risultato di prestigio. Che vorrebbe dire tanto per una squadra che ha iniziato la fase discendente della stagione con il piede giusto, Rosina in campo dall’inizio con Coda e Donnarumma centrocampo che ha recuperato Della Rocca, difesa con Bernardini al centro, e tra i pali Gomis da garanzie. Come Bittante d’altro canto che potrebbe esordire dal primo minuto. Insomma grandi speranze in attesa, poi, che si chiuda il 31 gennaio la finestra di calciomercato e ci si possa concentrare su un campionato che promette davvero grandi cose per la Salernitana.
di Enzo Sica.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.