Taste - Sapori Mediterranei

Fai Cisl Salerno favorevole a nuovi progetti per l’Improsta di Eboli

Aniello Garone: " La scelta di allocare anche il vivaio forestale della Regione Campania all'interno dell'Improsta è positivo"

Federica D'Ambro

La Fai Cisl di Salerno è favorevole ad un coinvolgimento di altri soggetti nel consorzio Craa per la gestione dell’azienda Improsta di Eboli. Infatti, la nuova giunta regionale della Campania è intenzionata al rilancio dell’Improsta su vari fronti: la ricerca applicata in agricoltura, la ricerca scientifica, la didattica scolastica, la certificazione dei semi e delle piante forestali e per finire anche alle potenzialità produttive che l’azienda possa esprimere.
“La Fai Cisl è dell’avviso che il Craa, deputato alla gestione dell’Improsta, rimanga soggetto pubblico e che la sua mission principale sia fondata sulla ricerca applicata” – ha dichiarato Aniello Garone, segretario generale della Fai Cisl Salerno “La scelta di aver deciso di allocare anche il vivaio forestale della Regione Campania all’interno dell’Improsta è sicuramente positivo. Come sono positivi anche alcuni progetti di ricerca approvati e che a breve saranno sperimentati nei campi dell’azienda”.
La Fai Cisl da tempo richiama l’attenzione su quanto possa esprimere l’Improsta in termini di risultati scientifici e produttivi. “Le sue dimensioni aziendali possono permettersi di allargare la visione e gli orizzonti, attraverso un coinvolgimento di altri enti o istituti di ricerca” – ha continuato Garone.”Pertano chiediamo al Craa di sondare anche queste strade al fine di allargare la sua base associativa, con lo scopo di diventare un vero e proprio punto di riferimento per l’agricoltura, il vivaismo, la certificazione, la forestazione, la didattica scolastica, l’allevamento bufalino ed infine la ricerca applicata un fiore all’occhiello della Regione Campania e del Mezzogiorno d’Italia”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.