Assistenza computer salerno e provincia

Faceva la “truffa della donna incinta” a Milano: fermato 36enne paganese

I truffatori avevano già colpito diverse volte nella zona tra Rho e Pero

“We.. non ti sei accorto che mi hai tamponato? Ma hai visto chi ho in auto?”. Parte così la nuova truffa scoperta dalla Polizia di Milano dove è stato fermato un pregiudicato salernitano 36enne, originario di Pagani, insieme ad altri due complici di Torre Annunziata, tra cui una 20enne. Il sistema era questo, la truffa della donna incinta, uno stratagemma usato diverse volte nel milanese da Rho a Pero. I truffatori puntavano un anziano in auto, fingevano di essere stati tamponati e poi lo fermavano facendogli segno di accostare. Subito dopo la discussione: chiedevano un risarcimento di 500 euro per aver procurato uno choc alla passeggera in dolce attesa. Il più delle volte il pensionato, preso dal panico, ha pagato, andando anche a prelevare negli sportelli più vicini. Gli agenti della Polizia hanno seguito i movimenti dei malfattori e quando li hanno scoperti sul fatto i tre hanno provato a fuggire in auto, nella fuga hanno anche investito un poliziotto che ha riportato una progonosi di 7 giorni.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.