Pizzeria Betra Salerno

Fabiani:”Se non accettassi i fischi non sarei uno sportivo, ma meritavamo di più”

Il ds Fabiani si è presentato in conferenza stampa al posto di mister Sannino, che ha abbandonato misteriosamente lo stadio

admin

Il ds Fabiani è intervenuto in conferenza stampa dopo il pareggio col Pisa, dichiarando:”Sannino doveva andare via, per questo non si è presentato ai microfoni. Il Pisa si è rivelata la squadra ostica che è, riuscendosi a difendere con 10 uomini dietro la linea del pallone e ci ha costretto ad un giro palla sterile e continuo. D’altro canto la Salernitana, pur mettendo in campo il massimo potenziale offensivo, non è riuscita a conquistare i tre punti, confermando un periodo negativo a livello di risultati. E’ un campionato strano e difficile, si passa nel giro di pochi punti dalla zona playoff a quella playout. Queste sono gare che devi sbloccare subito altrimenti poi diventa complicato. Donnarumma? In altri periodi, a un metro dal portiere, avrebbe buttato giù la porta, non mi interessa del gol-non gol, non ne voglio parlare. Se non accettassi i fischi dell’Arechi non potrei considerarmi uno sportivo: i fischi si accettano come gli applausi, bisogna essere rispettosi nei confronti dei tifosi. Credo che la squadra avrebbe meritato di vincere la partita. Non mi pronuncio sui cambi specifici, bisogna concentrarsi sugli atteggiamenti tattici delle due squadre, ma l’unica cosa che ci è mancata oggi è stata, per l’ennesima volta, il fattore “C” che non ci ha permesso di realizzare le occasioni. Rosina? Sta facendo il suo dovere. Abbiamo chiesto a Sannino di migliorare il campionato scorso, non sono stati fissati dei paletti o degli obiettivi con la proprietà, non si puo’ dire se siamo da salvezza o da playoff, e siamo lavorando per diventare una squadra importante. Non è detto però che il campionato non possa regalarci delle piacevoli sorprese…”

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.