Pizzeria Betra Salerno

Fabiani:” Stiamo prendendo giocatori funzionali “

Il diesse granata: "Jallow dovrebbe aver ritirato il permesso di soggiorno, quando verrà in Italia ci incontreremo"

Carmine Raiola

Intervenuto questa mattina nel corso della conferenza stampa di presentazione delle nuove divise da gioco, il direttore Angelo Mariano Fabiani si è espresso su vari temi.

JALLOW E TOUBA. ” Jallow dovrebbe aver ritirato il permesso di soggiorno – dichiara il diesse – quando verrà in Italia ci incontreremo.   Salernitana e Chievo hanno già un accordo con modulistica  sul prestito con diritto di riscatto e controriscatto gialloblu con opzione obbligata in favore di un qualcosa che non voglio neanche dire. Quando ci sarà l’opportunità, sottoscriveremo il contratto – continua Fabiani – ci siamo adoperati presso le ambasciate per sbloccare questa situazione che non è stata di facile risoluzione. Mentre Touba dovrebbe arrivare tra domani e dopodomani”.

DJURIC. Il diesse, poi, si è espresso anche sul giocatore bosniaco: ” Ci stiamo pensando. In Inghilterra il mercato chiude il 9 , la proprietà vuole perseguire anche questo obiettivo ma non dipende da noi, vedremo cosa deciderà il club . Mancano molti giorni alla fine del mercato, l’Aic ha chiesto un prolungamento di altri sette giorni . Faremo le nostre valutazioni con Colantuono”.

ANDERSON. Sul giocatore olandese fortemente desiderato da Colantuono, Fabiani dichiara:” L’ha preso la Lazio, se decideranno di mandarlo via e noi possiamo prenderlo, lo prenderemo ma farei una distinzione tra Salernitana e Lazio. La Salernitana è una società  che vive di luce propria”.

CAPITOLO USCITE.  Il direttore si è espresso anche sulla situazione in uscita: “Se c’è un giocatore che vuole andare via non si può trattenerlo con la forza, quando il mercato è aperto sono cedibili tutti e nessuno.  La società non punta più su Zito, come gli è stato comunicato – dichiara Fabiani – l’ho ringraziato per quanto ha fatto, è un ragazzo che è in scadenza, ha un contratto eccome tale va rispettato ma con franchezza  bisogna anche dire che non facendo parte del progetto va fuori dalla lista.  Su Vitale non ci sono situazioni incorso, se ci saranno verranno valutate”.

Fabiani, infine, conclude dicendo:” Da quando sono alla Salernitana, la proprietà non mi ha mai posto limiti economici nell’allestire la squadra, a volte si può sbagliare il calciatore o l’approccio al campionato e pur avendo una grande squadra non vinci nulla.  Stiamo prendendo giocatori funzionali così come lo abbiamo fatto lo scorso anno – continua il diesse-  il rammarico è non aver raggiunto i playoff per demerito nostro, per demerito mio ma non  perché l’organico non fosse all’altezza.  La Salernitana non bara, non dopa il campionato, paga attraverso il conto della società per il suo onesto campionato. Non so come facciano alcuni a stare nel salary cap avendo 35 giocatori  però poi ogni nodo deve venire al pettine”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.