Pizzeria Betra Salerno

Fabiani: “Si strumentalizza tutto.. i playoff non sono lontani, ci toglieremo soddisfazioni”

Il ds granata in una intervista a Il Mattino: "Squadra macina gioco e si procura occasioni da gol, l'allenatore non può certo spingerla in porta"

“Solo crisi di risultati ma non certo per la mole di gioco che esprimiamo”.

Esordisce così Angelo Mariano Fabiani in una intervista pubblicata sul quotidiano Il Mattino, oggi in edicola, rispondendo alle domande di Eugenio Marotta il ds granata esamina il momento della Salernitana.

“Torniamo da Pescara con tanta rabbia in corpo. È un momentaccio che avrà pure un termine. Ci occorre una vittoria. Occorre fare punti.  Ci manca il gol. A volte bisognerebbe essere più cinici sotto rete. Al primo errore, alla prima disattenzione invece veniamo puniti oltremodo. Penso a Brugman che indovina il tiro della domenica. A questo punto mi auguro che giochiamo meno bene e facciamo più punti. Bisogna rimboccarsi le maniche, pensando già al prossimo match interno con la Pro Vercelli. Una partita complicata e difficile contro una pericolante”.

Sugli obiettivi: “Credo che questa squadra possa fare un buon campionato. I playoff non sono poi così lontani, ma è anche vero che neppure la zona che scotta e così distante. Chiedo solo di non fare il gioco degli altri. Il gioco al massacro. Il gioco allo sfascio. Anche se ci sono abituato: ne abbiamo passate di peggiori. Siamo tutti dispiaciuti, in primis i calciatori e lo staff tecnico. Se una squadra macina gioco e si procura occasioni da gol, l’allenatore non può certamente andare in campo e spingerla in porta”. Sulle parole di Colantuono sul mercato: “Sono state strumentalizzate le sue parole e ho sentito dire tante stupidaggini. Ha detto la verità: nessuno di noi era soddisfatto del mercato perché non si è preso un calciatore che poteva tornarci utile. Dirò di più: Lotito e Mezzaroma in una riunione a Roma avevano dato il placet per l’acquisto di un centrocampista con determinate credenziali. Purtroppo il mercato non ha offerto quello che si cercava”. Discorso riproposto anche sulle parole di Claudio Lotito: “Ha detto che non è il presidente della Salernitana ed è vero: è un azionista al 50% con Marco Mezzaroma. Se poi si vuole sempre strumentalizzare ogni cosa, il discorso cambia. Io dico solo che la Salernitana si toglierà grosse soddisfazioni”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.