Taste - Sapori Mediterranei

Estorsioni e metodo mafioso, condanne per la famiglia Senatore di Dragonea

Il clan dei "Ciacianielli", avevano seminato il terrore nella frazione di Vietri, pene di reclusione al capofamiglia Roberto, figli e convivente di una delle figlie

Sono arrivate le condanne per la famiglia di Dragonea, come si legge sul quotidiano La Città, oggi in edicola, una associazione camorristica dedita ad estorsioni, rapine e minacce con metodo mafioso, il clan dei “Ciacianielli”, avevano letteralmente seminato il terrore nella frazione di Vietri. Un clima di terrore vissuto dagli imprenditori della zona costretti a pagare il pezzo ai Senatore che, per la procura antimafia di Salerno, avevano agito impuniti per quasi 2 anni e che vantano di avere forti amicizie con la malavita dell’Agro Nocerino Sarnese. Al capostipite Roberto Senatore, 43 anni, è stata inflitta la condanna a 8 anni di reclusione. Ai figli, 21 anni Alfonso e 19 Ivan Senatore, condannati entrambi a sei anni e quattro mesi di reclusione, e Christian, al quale è stata comminata la pena di cinque anni e dieci mesi. Pena anche per il convivente di una figlia di Roberto Senatore: Alessio Salsano, 24 anni, è stato condannato a sei anni e quattro mesi.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.