Assistenza computer salerno e provincia

Emergenza senza tetto, Savastano: “Non stiamo fermi, c’è bisogno di un’azione da portare avanti”

Per la prima volta le associazioni di volontariato si sono sedute al tavolo con l'amministrazione comunale per cercare di aiutare i 60 senza fissa dimora presenti in città

Federica D'Ambro

Un tavolo decisionale sul futuro dei senza fissa dimora presenti a Salerno. Diverse sono state le notizie riguardanti i senzatetto presenti in strada negli ultimi mesi. Il problema è reale e, ad oggi, sono poco più di 60 i cittadini italiani e stranieri che vivono sotto i ponti, nei pressi della Stazione Ferroviaria e in vari quartieri della città. Una situazione tragica, secondo le associazioni di volontariato salernitane, anche in vista del freddo che sta per arrivare. Questa mattina, per la prima volta, amministrazione e associazioni si sono sedute allo stesso tavolo per capire come aiutare chi ne ha bisogno. Presso la Sala Giunta del Palazzo di Città si sono riuniti il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e l’Assessore alle Politiche Sociali Nino Savastano, insieme ai volontari di circa 10 associazioni del territorio. Presente anche la neo consigliera comunale di Salerno per i Giovani, Paola de Roberto, che ha spinto e voluto fortemente la riunione di questa mattina.

“Il problema dei senzatetto esiste e va affrontato -ha dichiarato Paola De Roberto- L’aiuto delle associazioni è indispensabile, hanno tutto il mio rispetto perchè lavorano in prima persona in strada e solo grazie a loro possiamo essere a conoscenza di quello che accade. Le migliori idee vengono dal basso, per questo siamo in un momento in cui è necessario parlare con le associazioni su quali siano le priorità da affrontare. Va costruita una rete di competenze dove il mondo del volontariato deve farne parte in maniera attiva”.

Da tempo anche l’assessore alle Politiche Sociali Nino Savastano si è interessato all’argomento, aiutando già in passato tante famiglie salernitane. “Da tempo abbiamo l’esigenza di coordinarci al meglio anche in prossimità della stagiona invernale- ha ribadito Savastano- Abbiamo un centro di accoglienza che è strapieno, con persone che hanno difficoltà anche a pagare le utenze di una casa. Non stiamo fermi, c’è bisogno di mettere su un’azione da portare avanti”.

Un’azione, quella di questa mattina, che ha reso felici le associazioni di volontariato. Fino ad oggi le azioni delle associazioni erano svolte individualmente, al massimo collaborando tra di loro, offrendo pasti e beni di prima necessità ai senzatetto. Le persone in strada aumentano e non sempre le forze e le possibilità di queste associazioni riescono. Per questo l’aiuto dell’amministrazione comunale potrebbe essere decisivo. Parole confermate anche da Rossano Daniele Braca, volontario di una delle associazioni presenti, che questa mattina ha preso parte alla riunione.
“Questa sarà sicuramente una giornata memorabile per la nostra città -ha ribadito Braca- è la prima volta che si incontrano associazioni e istituzione.IL primo punto della giornata è sicuramente l’emergenza freddo, che già abbiamo vissuto in questi giorni. Speriamo che sia il primo di una serie di incontri. In futuro, ci auguriamo ci siano le possibilità per creare dei centri d’ascolto”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.