Taste - Sapori Mediterranei

Emergenza incendi a Salerno, 16 roghi in poco più di 48 ore

Tutti gli interventi in un report dei vigili del fuoco, secondo Legambiente, invece, in circa un mese sono andati in fumo a Salerno ben 936 ettari di terra

Federica D'Ambro

Sono in tutto 16 i roghi divampati su tutto il territorio comunale in poco più di 48 ore. Secondo il report degli interventi effettuati dai vigili del fuoco di Salerno, dalla sera di martedì 11 al tardo pomeriggio di ieri, 13 luglio, sono stati già 16 gli incendi divampati su tutto il territorio. Sedici roghi dove è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. La maggior parte dei roghi hanno interessato sterpaglie e zone boschive. Solo nella giornata di mercoledì 12, i vigili del fuoco sono intervenuti due volte in via San Leonardo, altre due volte in via Paradiso di Pastena, in località Masseria Stanzione e Ponte Guazzariello, in via S.Pio da Pietralcina e in via Tonnazzo, per fiamme divampate principalmente da sterpaglie.
Mentre nella giornata di ieri, 13 luglio, altri due interventi sono divampati in via San Leonardo e via Sant’Eustachio, tre interventi hanno interessato zone boschive come via Domenico Castelluccio, viale San Bernardino e via S.Nicola del Pumbolo, l’ultimo intervento della giornata è stato effettuato nella frazione di Cappelle.

Solo in questo primo scorcio di estate 2017, da metà giugno ad oggi, sono andati in fumo in Campania ben 2461 ettari di superfici boschive, pari al 84 per cento del totale della superficie bruciata in tutto il 2016. La Provincia di Salerno è la più colpita con 963 ettari pari al 37 per cento del totale della superficie regionale bruciata, segue la provincia di Napoli con 829 ettari e Provincia di Caserta con 634 ettari. Questi i numeri elaborati dall’ultima relazione di Legambiente.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.