Taste - Sapori Mediterranei

Ecco Vera Galli Lami: è la nuova dirigente capo della Digos di Salerno – FOTO

Laureata in giurisprudenza si è trasferita a Milano dove ha svolto diversi ruoli all'interno della Questura, interessandosi ai reati sessuali e contro i minori

Federica D'Ambro

E’ stata presentata questa mattina presso la Sala Riunioni della Questura di Salerno il nuovo dirigente della Digos di Salerno, Vera Galli Lami, insieme a Giuseppe Fedele, nuovo Responsabile delle Relazioni Esterne e Portavoce della Questura.

Vera Galli Lami è salernitana, nata a Nocera Inferiore e già conosciuta per il suo ruolo di vice Questore aggiunto della Polizia di Stato. Prima di diventare il nuovo dirigente della Digos ha conseguito nel 92′ una laurea in giurisprudenza, specializzandosi in diritto amministrativo. Negli anni successivi ha mossi i suoi primi passi nella Questura di Milano dove ha ricoperto diversi incarichi tra cui funzionario addetto all’ufficio di Gabinetto, vice dirigente del commissariato di Monforte e dirigente della squadra mobile di Milano, interessandosi ai reati sessuali e contro i minori. Nel 2007 Vera Galli Lami si è trasferita nella capitale, nel dipartimento di pubblica sicurezza e, successivamente, dove ha ricoperto il ruolo di vice dirigente dell’ufficio affari generali.
Con oggi inizierà un nuovo percorso a capo della Digos di Salerno.

“La presenza sul territorio in una realtà come quella salernitana rappresenta un ulteriore approfondimento di una serie di problematiche che sono state già da me trattate a livello centrale da Roma facendo parte della prevenzione centrale che coordina tutte le Digos sul territorio e per questo sono molto felice di essere a Salerno per continuare ad approfondire tali tematiche”.

Queste le prime parole di Vera Galli Lami che ha accennato anche alcuni commenti sul problemi quali la sicurezza e il terrorismo.

“C’è il concerto di Tiziano Ferro, c’è il Giffoni Film Festival, inoltre abbiamo la Costiera Amalfitana, quindi tanti personaggi passeranno a Salerno in questo periodo e dal punto di vista dell’ordine pubblico è una sfida che mia accingo a compiere anche con tanto sforzo visto il mio trasferimento molto rapido.- continua il nuovo dirigente della Digos – Penso che le difficoltà sul territorio salernitano siano più legate al punto di vista logistico e di mezzi a disposizioni, problemi che il Questore già sta affrontando. Problematiche principali sul territorio salernitano rimangono quelle legate ad aspetti occupazionali come in tutta la Campania, problemi legati all’anarchismo e all’autonomia li vedo più limitati a Salerno, oltre a piccole manifestazioni anche recenti di estrema destra come CasaPound e forza Nuova.Fortunatamente a Salerno non ci sono al momento problematiche legate al terrorismo internazionale ma rappresenta una sfida visto che siamo un punto di sbarbo e anche su questo bisogna svolgere un lavoro molto attento”.

Giuseppe Fedele, invece, sarà il nuovo responsabile delle relazioni esterne e portavoce della Questura. Fedele è nato Salerno e anch’esso ha conseguito una laurea in giurisprudenza. La sua carriera all’interno del nucleo della Polizia di Stato lo ha visto da subito in azione sul territorio campano, in particolare a Napoli, dove ha svolto i ruoli di dirigente del II nucleo mobile e, successivamente, di capo ufficio di amministrazione. Nel 2015 è stato trasferito alla Questura di Salerno dove ha svolto l’incarico di dirigente dell’ufficio di personale. Svolge attualmente l’incarico di vice capo di Gabinetto. Nella sua vita professionale si è interessato molto a temi quali l’immigrazione e l’emergenza rifiuti nella Regione Campania negli anni dal 2007 al 2009.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.