Assistenza computer salerno e provincia

Eboli: summit sull’ospedale tra Cariello e Minervini

Questa mattina l'incontro tra il sindaco e il direttore sanitario del nosocomio

admin

Si è svolto questa mattina un incontro tra il direttore sanitario del Maria Santissima Addolorata e il sindaco Massimo Cariello. Al centro della riunione le criticità e le urgenze del nosocomio ebolitano. In particolare si è discusso delle emergenze legate al non funzionamento dei condizionatori nei reparti dell’ospedale e al ripristino delle cucine, chiuse dallo scorso giugno in seguito a sopralluoghi dei vigili del fuoco per mancanza degli standard di sicurezza previsti dalle normative vigenti. Emergenze che da due mesi attanagliano l’ospedale di Eboli a discapito dei pazienti ricoverati al Maria Santissima Addolorata. Sul tavolo del confronto tra il sindaco ed il direttore sanitario anche il tema del potenziamento dei reparti ospedalieri.

A poche ore dal provvedimento che ha reintegrato Minervini alla carica di direttore sanitario dell’ospedale, il dirigente ha assicurato che saranno adottati i provvedimenti necessari a ripristinare sia le cucine sia i climatizzatori nelle varie divisioni mediche. I condizionatori non funzionanti saranno sostituiti mentre per quelli che potranno essere recuperati si provvederà alla manutenzione. Per quanto riguarda le cucine dell’ospedale, gli interventi di adeguamento saranno ultimati entro 40 giorni circa, poi ci sarà la riapertura completa.

«Valorizzare l’ospedale significa garantire un’adeguata assistenza ai cittadini -precisa il sindaco Cariello-. La volontà dell’amministrazione è porsi a sostegno di questo obiettivo. Ne siamo convinti da sempre ed in questo ci assicura maggiore forza anche la deliberazione consiliare dello scorso 6 agosto sui temi della sanità».

Nei prossimi giorni, il primo cittadino invierà una lettera indirizzata al governatore della Campania Vincenzo De Luca allegando la delibera assunta all’unanimità lo scorso 6 agosto dal consiglio comunale di Eboli chiedendo un impegno diretto per dare attuazione al progetto di realizzazione dell’ospedale unico della Valle del Sele oltre che: «La dovuta attenzione al Maria Santissima Addolorata di Eboli, che rimane in attesa di completare il potenziamento previsto per alcune sue aree specialistiche». Secondo il sindaco: «Un clima di pacificazione ci consentirebbe di perseguire con maggiori possibilità di successo gli obiettivi strategici per la nostra comunità, per questo sarebbe indispensabile che le forze politiche si unissero in una battaglia comune per la sanità pubblica, superando per una volta gli interessi di parte e gli steccati di partito».

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.