Assistenza computer salerno e provincia

Eboli: querelle parcheggi, l’amministrazione risponde a Cardiello

Il vicesindaco: "Non tollereremo più attacchi gratuiti e sospetti sull’operato dell’amministrazione e dei dirigenti comunali"

admin

Querelle sull’affidamento dei parcheggi in fascia costiera, l’amministrazione comunale risponde alle accuse del consigliere d’opposizione Damiano Cardiello. L’esponente di Forza Italia ha annunciato di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Salerno legato a presunte irregolarità rispetto alla procedura di assegnazione alla società Security Point. Il vicesindaco con delega al patrimonio, Cosimo Pio Di Benedetto dichiara: “C’è parte della minoranza che nel tentativo strumentale di gettare sospetti sull’operato dell’amministrazione e dei dirigenti comunali parla a briglie sciolte. Non tollereremo più attacchi gratuiti e illazioni tendenziose di questo genere. Il consigliere d’opposizione si è distratto sui passaggi normativi di assoluta trasparenza ai quali si è informato il testo del bando per l’affidamento dei servizi di parcheggio e vigilanza in litoranea”.

Una gara ad evidenza pubblica precisa il vicesindaco che “ha rispettato i criteri normativi, compreso il riferimento all’avere espletato lo stesso tipo di servizio in precedenza e per la stessa durata del nostro bando. Gara d’appalto a cui ha risposto una sola ditta. Per quale motivo normativo un’Amministrazione dovrebbe discriminare una società che partecipa ad un bando ad evidenza pubblica e se lo aggiudica nel pieno rispetto delle leggi?”.

Di Benedetto spiega poi in quali condizioni l’ente si è trovato ad operare a seguito del fallimento della Multiservizi sottolineando che fino al 6 agosto, grazie all’autorizzazione provvisoria all’attività, sono stati effettuati i servizi di parcheggio, assistenza bagnanti e vigilanza. “Dal giorno dopo, per il mancato accordo tra gli interessati, non è stato formalizzato l’affitto del ramo d’azienda ed il servizio si è interrotto. Era un venerdì e solo due giorni dopo, lunedì mattina, abbiamo interpellato i concessionari degli stabilimenti balneari per affidare loro il servizio di salvataggio in mare. Dopo una prima risposta positiva, i balneatori hanno ritenuto di non essere in condizione di sostenere questo servizio e quindi lo abbiamo affidato a una società nazionale, attraverso la loro sezione di Salerno, garantendo ai cittadini l’assistenza sulle spiagge”.

Strumentalizzazioni gratuite e illazioni calunniose sono per Di Benedetto le accuse lanciate dal consigliere di Forza Italia Damiano Cardiello: “A chi immagina di speculare su questa o su altre vicende-ribadisce il vicesindaco- diciamo che non siamo disposti ad accettare ancora illazioni ed accuse gratuite. Se sarà il caso, interverrà direttamente il comune nel tutelare la trasparenza degli atti e le scelte che rispettano le leggi. Siamo convinti della trasparenza dei comportamenti dei dirigenti e degli uffici comunali, non tollereremo chi tenterà di accreditare sospetti e ombre, nella giusta tutela dell’immagine di chi amministra e di chi opera per conto del comune”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.