Taste - Sapori mediterranei

Eboli, il sindaco Cariello sui licenziamenti alla Multiservizi

Per il primo cittadino: "E' l’ultima delle macerie del passato"

admin

Licenziamenti alla Multiservizi, il sindaco di Eboli Massimo Cariello interviene sulla vicenda. Firmate ieri sera dal curatore fallimentare della società le lettere di licenziamento per i lavoratori della municipalizzata, il mancato accordo ha gelato le tante aspettative e le paventate speranze di non perdere il posto di lavoro dei dipendenti della partecipata. La trattativa è saltata, troppo onerosa per la ditta privata ebolitana l’operazione che prevedeva il fitto di un ramo d’azienda della Multiservizi (la gestione dei parcheggi, nda) e l’assunzione dei dipendenti della municipalizzata.

“La mala gestione della società partecipata negli anni e le pesanti macerie del fallimento hanno impedito che si arrivasse a un accordo -scrive il sindaco-. Non ci appassiona mettere qualcuno sul banco degli imputati, lasciamo ad altri giocare sulla ricerca dei responsabili e rincorrere facili e demagogiche visibilità, il nostro compito rimane la ricerca di soluzioni possibili per la nostra città. Con la messa in liquidazione e l’ennesima richiesta di fallimento da parte dei creditori non vi erano alternative, ora si lavora sulle macerie da altri lasciate, ma questo non significa scaricarsi da ogni sensibilità”.

Prioritarie per il primo cittadino sono le sorti dei lavoratori e dei servizi: “Sappiamo che partiamo da zero, ma sono certo che insieme troveremo soluzioni positive. Siamo già al lavoro per tentare di trovare un approdo possibile sia per il lavoro degli addetti ex Multiservizi, sia per la garanzia dei servizi ai cittadini, che all’improvviso sono costretti a sentire il peso dell’ennesima eredità lasciata a noi e a loro dal recente passato politico-amministrativo. Non mancheranno né impegno né idee nel tentativo di ridisegnare nella nostra città attività che servano non solo per il lavoro ma anche per garantire sicurezza e servizi alla comunità”.

Tra le possibili soluzioni in lizza per gli ex dipendenti della municipalizzata c’è quella di costituire una nuova società partecipata oppure dare seguito al bando emanato dal commissario prefettizio Vincenza Filippi, ora in carico alla stazione appaltante, per l’affidamento del servizio parcheggi a una società terza con la clausola sociale dell’assunzione dei dipendenti ex Multiservizi.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.