Assistenza computer salerno e provincia

Eboli, domani la benedizione della storica campana di San Bartolomeo

Un pezzo di storia sarà così restituito alla comunità cittadina

admin

1295

Domattina alle 10,30 nel giardino dedicato a San Pio un pezzo di storia sarà restituito alla città con la benedizione della campana della parrocchia San Bartolomeo. Tra i promotori dell’iniziativa, Don Alfonso Raimo: “Originariamente le campane erano tre e la chiesa di San Bartolomeo era sui gradoni di via Ripa -spiega l’attuale parroco-. Negli anni Quaranta le tre campane furono sottratte durante il periodo bellico. Negli anni Cinquanta vennero restituite alla chiesa di San Bartolomeo che nel frattempo era stata edificata lungo il viale Amendola, dove si trova oggi”.

Due delle campane che per decenni hanno scandito la vita degli ebolitani verranno sistemate all’interno della chiesa, la terza invece sarà collocata nel giardino di San Bartolomeo (vedi foto). “Segnavano l’inizio della giornata, la pausa pranzo per gli operai e i braccianti -racconta don Alfonso-. Da qui l’idea di riportarle in vita”.

Alla manifestazione di domani saranno presenti il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, don Alfonso Raimo, parroco di San Bartolomeo, Vito Ciccarone, presidente dell’associazione scooteristi di san Pio, i fedeli e i volontari che hanno contribuito all’evento: “Tra i tanti amici che ci hanno sostenuto- afferma Ciccarone- voglio ringraziare Giovanni Moccaldi, Gerardo Avallone, Raffaele Di Fede, Laura Sepe, Umberto D’Andrea, Comaca Service, Mastro Giro, Gabriele Altieri e i volontari di San Bartolomeo. Il loro contributo è stato decisivo”. La benedizione della campana avverrà dopo una breve cerimonia in cui il sacerdote ricorderà la nascita della chiesa di San Bartolomeo, la storia del campanile demolito dopo il terremoto.

“In pochi anni siamo diventati il punto di aggregazione più importante per i giovani ebolitani. Ogni giorno, ogni sera, centinaia di ragazzi si ritrovano in questa piazza dove ricordiamo San Pio e Giovanni Paolo II” conclude Ciccarone. A contribuire alla vivacità sociale del posto ci sono anche le numerose iniziative promosse da don Alfonso Raimo e dall’oratorio della chiesa di San Bartolomeo.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.