No Signal Service

Eboli, al via la prima edizione del Festival Nazionale Treatri

La kermesse è organizzata in collaborazione con la Federazione Italiana Teatro Amatori

admin

Dove e quando

18/09/2015 - 20/09/2015

Eboli

Maurizio Casagrande, Vittorio Matteucci, Francesco D’Antonio: tre grandi nomi del teatro e della recitazione saranno gli ospiti d’onore della prima edizione del “Festival Nazionale Treatri – Premio Pietro da Eboli”. L’evento si terrà nell’arena del complesso monumentale di Sant’Antonio da venerdì a domenica prossima.

Ideato dalla compagnia del Bianconiglio, con il patrocinio del comune di Eboli, il festival è organizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Teatro Amatoriale nell’ambito della 28° edizione della Festa del Teatro che quest’anno si terrà a Salerno, dal 20 al 27 settembre, dove si svolgerà la finale del Premio Fitalia 2015.

A inaugurare la kermesse venerdì 18 settembre il workshop di canto e recitazione con l’attore e cantautore Vittorio Matteucci, tra i protagonisti di famosi musical tra cui Notre Dame De Paris. Sabato 19 l’attore comico Francesco D’Antonio, mattatore del palco di Zelig, porterà a Eboli il suo estro creativo con una giornata di approfondimento sulla scrittura teatrale d’ispirazione satirica. Chiuderà la manifestazione uno tra i più grandi interpreti del cinema e del teatro italiano, Maurizio Casagrande. Figlio d’arte, con la passione per la recitazione nel sangue, domenica 20 settembre, Casagrande incontrerà gli studenti delle scuole del territorio.

La prima edizione del Festival Treatri è dedicata a Pietro da Eboli e vede in concorso tre compagnie con altrettanti spettacoli valutati da una giuria d’esperti e appassionati di teatro. Si partirà con l’associazione culturale “Tra palco e realtà” di Napoli e lo spettacolo “Avremo sempre Parigi” (18 settembre); il gruppo teatro “Tetis” di Roma sarà in scena con la rappresentazione dal titolo “Amiamoci ma non troppo” (19 settembre); chiuderà la compagnia teatrale “Dietro le quinte” di Messina che si esibirà in “L’Anatra all’Arancia” (20 settembre).

“Il nostro intento -spiega Bruno Di Donato, direttore artistico del Premio- è quello di appassionare quante più persone all’arte del teatro. La nostra città ha la fortuna di averne uno in cui, con grandi sforzi, si tenta di portare avanti la cultura della recitazione. E’ quello che vogliamo promuovere”. Regista e sceneggiatore della compagnia teatrale del Bianconiglio, Bruno Di Donato, con lo spettacolo “Settaneme” è tra i dieci finalisti del Premio Fitalia 2015: “Questi ragazzi sono un punto di riferimento del teatro sperimentale locale ma non solo. Con lo spettacolo ‘Settaneme’ si fanno veicolo della storia e delle tradizioni di Eboli valorizzando attraverso l’arte la promozione culturale del territorio. Siamo orgogliosi di affiancare una iniziativa così importante, che si avvale della presenza di attori di grande spessore, anche per il fine nobile di avvicinare i giovani al teatro”.

Durante il Festival Treatri, la cooperativa sociale Fili d’Erba e l’associazione Dadà Lab metteranno in campo laboratori teatrali per bambini coinvolgendo in questo meraviglioso mondo anche più piccoli attraverso seminari di teatro loro dedicati.

De Angelis - Grafica e stampa

Commenti

I commenti sono disabilitati.