Pizzeria Betra Salerno

E’ subito derby, esordio all’Arechi contro l’Avellino

L'ultima gara contro gli irpini risale alla stagione 2008/2009, un gol di Ganci regalò il successo ai granata

admin

Parte subito col botto il campionato della Salernitana. Alla prima giornata è subito derby, all’Arechi arriva l’Avellino di Attilio Tesser. Un match che si annuncia già infuocato, con due squadre che si candidano a recitare un ruolo di assoluto rilievo nel prossimo campionato cadetto. L’ultima sfida tra granata e irpini risale alla stagione 2008/2009, quando una rete di Massimo Ganci regalò tre punti fondamentali alla Salernitana in chiave salvezza. Nelle ultime sette sfide giocate all’Arechi, la Salernitana ha mantenuto inviolato il proprio campo: 3 le vittorie granata, a fronte di quattro pareggi. L’ultimo successo irpino in campionato risale alla stagione 1972/73, quando fu un’autorete di Coppola a regalare il successo di misura all’Avellino.

Dopo la Serie A soltanto sfiorata nel campionato passato, l’Avellino vuol ripetere quanto di buono fatto vedere lo scorso anno. Gli irpini hanno cambiato tanto, a partire dalla panchina. Con la partenza di Rastelli in direzione Cagliari, la società di patron Taccone ha deciso di puntare su un tecnico esperto e navigato come Attilio Tesser. L’ex allenatore del Novara potrà contare su elementi di valore assoluto, giunti quest’estate all’ombra del Partenio-Lombardi, su tutti il tridente offensivo formato Tavano, Tutino e Roberto Insigne (questi ultimi giunti in prestito dal Napoli). Innesti che vanno ad accrescere il potenziale di un organico già importante, formato da giovani di valore ed elementi di spessore ed esperienza.

Inizio più entusiasmante non si poteva dunque immaginare per il ritorno in Serie B della Salernitana. Le ultime ore di calciomercato saranno fondamentali per puntellare gli organici di tutte le compagini. La parola passerà poi al campo, arbitro insindacabile che darà il proprio verdetto. Di sicuro, tra i tifosi granata è già iniziato il conto alla rovescia per la partita, forse, più attesa dell’anno.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.