No Signal Service

“E non vedremo più le stelle”, ad Eboli il 77esimo anniversario dell’operazione Avalanche

Questa sera, mercoledì 9 settembre a partire dalle ore 20, al Moa - Museum of operation Avalanche, si ricorderà la l'aniversario dell'operazione al quale è intitolato il museo, e che ha cambiato il volto dell'italia.

Vincenzo De Pascale

appuntamento asalerno post

“…E non vedremo più le stelle” è un dramma teatrale in quattro micro-atti che tenta di osservare a posteriori il giorno in cui gli americani sbarcarono in italia con l’operazione Avalanche, un’operazione che ha cambiato il volto dell’Italia; ed proprio da questo cambiamento che nasce questo spettacolo che tenta di creare uno spartiacque tra un prima ed un dopo per indagare i cambiamenti che lo stanziamento americano ha portato al nostro paese. Questo accadeva esattamente 77 anni fa, il 9 settembre 1943.
I testi sono firmate dal talento di Luigi Nobile, così come le musiche che partono dagli antichi modi greci e da una baccante che da inizio allo spettacolo per giungere, dopo la venuta di coloro che ci liberarono dal nazismo, al jazz portato in scena da Antonello Altieri e Lucille Cross, che saranno in scena insieme a due attrici: Emiliana La Torraca e Maria Gioia Naponiello. Allestimenti e scenografie sono state curate da Ilario Darino e Virgilio Del Guercio. L’evento è prodotto da Mo’Art in collaborazione con il comune di Eboli, l’assessorato al turismo, associazione Sophis, Monochrome Art, Start’Mo.

L’evento è organizzato nel rispetto delle norme attualmente in vigore per l’emergenza Covid-19, sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina, i posti sono limitati e disponibili solamente su prenotazione.

De Angelis - Grafica e stampa

Commenti

I commenti sono disabilitati.