Pizzeria Betra Salerno

Dopo due anni torna il derby dei Longobardi: 21 precedenti in terra sannita

Con Perrone e le reti di Guazzo l'ultimo blitz al Vigorito

Enzo Sica

Ritorna il derby dopo due anni ed è una gara, questa tra Benevento e Salernitana che si disputerà nella giornata di San Matteo, dunque con la festività del Santo Patrono e con occhi ed anche… orecchie rivolte al Ciro Vigorito. Diciamo che si era anche cercato di farlo slittare questo derby in un’altra giornata ma non c’è stato nulla da fare. Dunque si giocherà alle 21 in terra sannita quando la processione di San Matteo è già tornata (o sta tornando…) in cattedrale. Ed i tanti portatori-tifosi della Salernitana faranno di tutto per vedersi almeno un tempo della partita. Due belle squadre di fronte ed anche nei 21 precedenti in terra sannita l’ago della bilancia pende dalla parte dei giallorossi di casa. E dire che molte gare si sono disputate nel torneo di C. Ora che le due squadre sono nei piani nobili della cadetteria (il Benevento è una delle favorite al ritorno in A dopo la retrocessione) questa sfida assume un atro sapore. 1600 tifosi al seguito della Salernitana, oltre 8000 i tifosi sanniti che spingeranno la squadra di Bucchi forte anche delle undici vittorie che ci sono state nel lungo <score> tra le due squadre. La Salernitana ha vinto solo 4 volte ma nella mente della tifoseria resta soprattutto il successo della stagione 2013-2014 con Perrone in panchina ed una doppietta eccezionale di Guazzo. 1 a 2 il risultato finale con corteo di auto che i tifosi granata fecero al ritorno dalla vicina Benevento. Due anni fa l’ultima gara e alla fine della stagione Benevento promosso in A. Finì in parità come altre cinque gare che si sono succedute nel corso di questi anni con una sana e rispettosa rivalità tra due tifoserie molto calde…

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.