Taste - Sapori Mediterranei

Droga, traffici illeciti ed estorsioni: 92 imputati nella Piana del Sele

Nel clan anche molti titolari di aziende agricole e di trasporto

Federica D'Ambro

E’ arrivata la richiesta di processo per i 92 indagati, arrestati o denunciati nel corso dell’operazione “Omnia” svoltasi lo scorso marzo che sgominò un’organizzazione criminale presente in tutta la Piana del Sele. Il prossimo 11 ottobre alcuni di loro risponderanno per le singole accuse, altri sono ritenuto organici al clan che al vertice aveva tra gli altri Sabino De Maio (ora collaboratore di giustizia) e i gemelli Enrico e Sergio Bisogni. A rivelarlo è il quotidiano La Città, questa mattina in edicola.
Non facevano parte del clan solo giovani ma anche molti titolari di aziende agricole e di trasporto a cui gli uomini di Francesco Mogavero avrebbero imposto ditte e prezzi a colpi di minacce e attentati. Il clan si interessava anche di rapine ed estorsioni, spaccio di droga. L’obiettivo principale era raggiungere tra Piana del Sele e Picentini il monopolio non solo dei traffici illeciti, ma anche dell’economia legale correlata alla fiorente produzione agricola.
Nel corso delle indagini sono stati ricostruiti anche un giro di prostituzione e l’organizzazione di una bisca clandestina.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.