Taste - Sapori Mediterranei

Dossier Confesercenti: lotta continua all’abusivismo e contraffazione

Questa mattina sono stati presentati i dati, nel centro storico ancora difficoltà a contrastare il fenomeno

admin

E’ stato presentato questa mattina il dossier firmato Confesercenti, sull’abusivismo e la contraffazione in provincia di Salerno. Oltre al presidente provinciale della Confesercenti, Enrico Bottiglieri e del presidente provinciale Anva Ciro Pietrofesa, è intervenuto anche Franco Picarone, presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania. Secondo i dati raccolti esistono due forme di abusivismo, la prima parziale, la seconda totale. Il primo tipo di abusivismo è riferito a chi si iscrive presso la Camera di Commercio con partita iva e autorizzazione amministrativa ma poi non paga nessuna tassa e nessun controllo viene effettuato su questi soggetti. In percentuale abbiamo questo tipo di abusivismo per il 20% nei mercati e per l’80% tra i titolari di autorizzazioni di tipo itinerante. Il secondo abusivismo e di tipo totale, irregolare e privo di ogni autorizzazione, il 100% di venditori in strada suddiviso per il 35% da italiani e per il 65% da extracomunitari. A Salerno città abbiamo per il primo fenomeno un tasso di irregolari pari al 15% nei mercati mentre per l’85% suddivisi tra mercato etnico ed italiani distribuiti in varie zone, mentre per il secondo fenomeno gli irregolari totali sono il 30% di italiani intenti alla vendita di frutta, verdura, pesce, fiori di solito nelle vicinanze dei mercati cittadini o sui tratti di strada principali della città, nonostante il divieto specifico, mentre il 70% vende prodotti contraffatti in luoghi come il centro storico, il corso ed il Lungomare e solo una minima parte si spinge verso i mercati.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.