Pizzeria Betra Salerno

Doppio trequartista: buona la seconda

Convince, questa volta, il modulo di Gregucci ma non solo per i tre punti: Salernitana più intensa, pericolosa e fluida nell'impostazione

Francesco Saggese

palsal045

LA TATTICA | La Salernitana vince e convince al Barbera Il 2019 inizia con una importante vittoria della Salernitana, che dopo l’umiliante rimonta subita in casa col Pescara è riuscita a vincere con la capolista imponendosi per 1-2 con un diagonale di Casasola al 93imo, subentrato all’ottantesimo minuto al posto di D.Anderson. Sul piano tattico il mister Gregucci ha optato per un innovativo 3-4-2-1, schema fallito in precedenza con il Pescara, dove l’unica differenza è stata la presenza di Djavan Anderson al posto di Rosina. In merito allo schema tattico, si sono visti in campo sprazzi di buon gioco, grazie al cambio di modulo, che ha permesso ai trequartisti dietro la punta più spazio tecnico alimentando la manovra offensiva.
Il modulo con il doppio trequartista ha funzionato benissimo, con un Andre Anderson sempre più confermato che sembra dar l’impressione di poter essere l’unico calciatore in grado di poter cambiare la partita e Djavan Anderson schierato al posto di Rosina che ha disputato un match più che sufficiente. Novità Jallow prima punta, che ha lottato e sgomitato contro il miglior reparto difensivo della serie B, in quanto a seguito delle ultime partite sta avendo dei notevoli miglioramenti. Superbo l’assist di Di Tacchio al secondo gol, che ha mostrato una notevole sicurezza in campo.
L’approccio alla partita nei primi 45 minuti di gioco è risultato piuttosto discutibile, ma significativa la compattezza della squadra e l’abbraccio tra mister Gregucci e Anderson, simbolo di un’armonia ritrovata.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.